Cereali Misti con Zucca, Salsiccia e Brie

 

Menomale che ci sono questi giochi in cucina, cosi sono costretta a trovare del tempo per il blog, e aggiornarlo. Grazie al gioco di “Sei in Cucina”, mio marito ha scoperto e gradito un nuovo sapore, quello della zucca, che fino ad ora non aveva mai mangiata, perchè a priori diceva che non gli piaceva. In questi giorni l’ha mangiata in tre preparazioni diverse, visto l’enorme zucca che mi ha portato lo zio. Ultimamente la nostra dieta, per problemi di salute, deve essere ricca di fibre e verdure, poco o niente latticini e pochi zuccheri. Cosi’ la mia dispensa è sempre piena di prodotti integrali e il frigo di verdure fresche e di stagione.

Continue reading “Cereali Misti con Zucca, Salsiccia e Brie”

Gnocchi allo Zafferano ripieni di Primo Sale con salsa di Broccoli

gnocchi-ripieni

Giovedi gnocchi? ma anche tutto il mese!

Proprio cosi, dopo la pausa estiva ci ritroviamo ad ammirare gnocchi in tutte le salse, grazie alla sfida dell’ mtc, proposta da AnnaRita.

Gli gnocchi sono uno dei primi piatti che mi ha insegnato mia nonna, e fino ad ora li ho sempre preparati seguendo la sua ricetta. Anche se la maggior parte delle volte tutto è andato a buon fine, qualche volta mi sono anche ritrovata con un mappazzone nella pentola. Non nascondo che ero timorosa a provare una nuova ricetta, ma se non si rischia non vale la pena partecipare all’mtc. Quindi,  se dovevo proprio rischiare, decisi di scegliere la strada più complicata e fare quelli ripieni, “se no il piacere dov’è?”! Continue reading “Gnocchi allo Zafferano ripieni di Primo Sale con salsa di Broccoli”

Insalata di cereali e verdure

insalata di cereali

 

Oggi, ritorno su questi schermi con una ricetta fresca e leggera da consumare anche fredda in riva al mare, ideale per queste calde giornate estive.

Qui a Malta non si respira, il caldo afoso e umido non ci abbandona nemmeno la notte. I climatizzatori e ventilatori sono accesi tutto il giorno! Cucinare e accendere il forno e’ un incubo, anche se so che presto mi tocchera farlo, perche’ i miei vogliono le briosche col tuppo, e non posso non accontenarli! Continue reading “Insalata di cereali e verdure”

Gnocchi di Zucca e Patate Gratinati

gnocchi zuccagratin

Sbirciare le ricette pubblicate sul network Ifood è diventato un must giornaliero. Mi innamoro solo a vedere le belle foto, e mi domando sempre: quando riuscirò a farle anch’io cosi’? Le proposte sono sempre una più interessante dall’altra, per non parlare delle cose diy che sono un amore, creazioni carine e d’effetto. La ricetta di oggi, l’ho preparata seguendo quella  pubblicata prorio da MammyGy, modificata a modo mio, perchè copiare pari passo non mi piace. Il risultato è stato un piatto davvero molto buono,  anche se la zucca a  casa mia non è gradita da tutti, i sapori uniti tutti insieme hanno fatto si, che non è rimasto nemmeno uno gnocco! Continue reading “Gnocchi di Zucca e Patate Gratinati”

Pasta Amatriciana per MTC

 

Oggi su MTC trovate un classico piatto di pasta, “L’Amatriciana”, preparato da me con tanto di storia da parte di Cristiana, quindi se ancora non sapete cosa preparare per pranzo… correte a leggere!!

Pasta Amatriciana;
per  2 persone;

 

160g di spaghetti

 

200g  di pomodori pelati

 

100g di guanciale

 

50g  di pecorino dolce

 

Tagliate il guanciale a strisce e fate rosolare in una padella
antiaderente a fuoco lento, in modo che perda il grasso e diventa croccante. Scolate
il guanciale e tenete da parte, senza buttare via il grasso. Versate i pelati
nella padella insieme al grasso del guanciale, aggiustare di sale  e cucinare giusto il tempo di cottura della
pasta. Prima di servire aggiungete il guanciale e il pecorino grattugiato.

A Presto

Terry

Risotto Asparagi e Gamberetti

 

In questo periodo, l’orto è pieno di verdura e frutta di stagione, quindi devo pur approfittare e cucinare qualche piatto che predomina questa stagione.

Risotto con Asparagi e Gamberetti;

Per 4 persone;

300g di riso per risotti Carnaroli
1 mazzetto di asparagi
400g di gamberetti già puliti
1 spicchio d’aglio
1 cipolla bianca piccola
un bicchiere di vino bianco
olio evo q.b
50g di burro
1 cucchiaino di dado vegetale
sale e pepe.

Pulite gli asparagi, eliminando la parte finale più dura, sciacquate sotto acqua corrente e legateli insieme con un filo di cotone. Preparate una pentola alta e stretta piena d’acqua, adagiate gli asparagi lasciando le punte fuori dall’acqua e fate bollire per una decina di minuti.
Pulite i gamberi, eliminando testa e carapace e infine il filo nero lungo il dorso del gambero.
Scolate gli asparagi, conservando l’acqua di cottura, tagliateli a pezzi piccoli lasciando intere le punte.
In una padella scaldate un filo d’olio e fate soffriggere leggermente i gamberi e le punte degli asparagi, poi tenete da parte.
Nell’acqua di cottura degli asparagi, unite le teste e carapace dei gamberi, e un cucchiaino di dado vegetale e fate insaporire per altri 5 minuti a fuoco vivo.
In un tegame abbastanza capiente per la cottura del risotto, fate sciogliere il burro, versate un filo d’olio evo e  rosolate la cipolla finemente tritata e lo spicchio d’aglio. Unite gli asparagi e fate insaporire per un paio di minuti poi con il minipimer frullate tutto in modo da ottenere una cremina. Versate il riso e fate tostare per qualche minuto, poi unite il vino e fare sfumare il tutto, appena il vino sarà evaporato, iniziate ad incorporare il brodo ben scolato, un mestolo alla volta.
A cottura quasi ultimata unite i gamberi e le punte degli asparagi e aggiustate di sale e pepate leggermente in base ai vostri gusti.

 

Con questa ricetta partecipo al 100%gffd

A Presto

Terry

 

 

Le lasagne di mia mamma per l’MTC n.42 – Ottobre 2014

Ogni casa ha le sue ricette e in ogni casa c’è quello che viene chiamato “il piatto forte”.

Mia mamma in cucina è molto brava, non ama sperimentare piatti nuovi ed è legata ai suoi piatti semplici, le sue ricette tradizionali Maltesi sono il suo forte, infatti ogni volta che ci vado mi coccola con questi piatti.

La sua cucina è amata da tutti in famiglia.
Ad ogni riunione famigliare, pasqua, natale, capodanno o semplicemente festeggiare un compleanno il piatto che tutti noi ci aspettiamo sempre sono le sue lasagne, oppure i suoi cannelloni ripieni di carne e verdure.

Mia mamma non ha mai tirato la sfoglia, ma le sue lasagne sono una cosa di speciale strato dopo strato.

Quando le ho accennato che questo mese la vincitrice per la sfida  del ‘MTC aveva scelto le lasagne, e che avrei proposto le sue lasagne, mi ha assicurato che quelli fatte da me sarebbero state migliori visto che le avrei fatte con la pasta fresca, ma io avevo i miei dubbi.

Devo dire che erano buonissime, Pipinu, io, mia suocera e anche la nonna abbiamo fatto il biss, però il sapore delle lasagne di  mia mamma non lo batteva nessuno, non so spiegarmi cosa c’era di diverso, magari  la teglia o il forno fanno la differenza, oppure la mano di chi le ha preparate, ma per me rimane un fatto, le lasagne di mamma sono uniche!

Per la  pasta fresca; ricetta di Sabrina;

200g di farina 0 di grano tenero
100g di semola rimacinata
3 uovo

Versate la farina a fontana sul  piano da lavoro, fate un buco al centro e rompete le uova.
Iniziate a lavorare l’impasto con una forchetta, poi impastate bene a mano fino ad ottenere un panetto liscio e compatto. Fate riposare il panetto coperto a campana per circa 30 minuti.
Tirate la sfoglia seguendo i consigli di Sabrina…

Impugnare il matterello tenendo le mani vicine e facendo pressione con il pollice e il palmo appena sotto. Partire
dal cento e ruotare spesso la sfoglia. Man mano che cresce la ruoto
arrotolandola sul matterello. I fianchi devo ondeggiare. Per farla
tonda, far scorrere le mani su e giù per il matterello.

Lasciate la sfoglia asciugare.

Cucinare le lasagne;

Mettete a bollire una pentola con acqua salate. Preparate uno scolapasta e una ciotola con acqua ghiacciata.
Tagliate la sfoglia in rettangoli della grandezza che desiderate, 
cucinate un paio per volta, appena l’acqua raggiunge nuovamente il
bollore estraete i rettangoli di pasta con l’aiuto di una schiumarola,
passate nell’acqua fredda e poi scolate stesi  nello scolapasta.

Per la besciamella;

1 l di latte fresco intero
100g di burro
100g di farina 00
50g di parmigiano
nocemoscata
sale e pepe

In una pentola preparate il roux, fate sciogliere il burro poi fuori dal fuoco unite a pioggia la farina setacciata mescolando con una frusta per eliminare eventuale grumi. Rimettete sul fuoco  e dopo qualche minuto versate il latte riscaldato sempre mescolando, aggiustate di sale, una spolverata di pepe e noce moscata e cuocete per circa 8/10 minuti o finché raggiungete la densità desiderata. Aggiungete ora il parmigiano e amalgamate bene.

Per il ragù di mia mamma;

300g di macinato fresco misto
200g di corned beef
1 cipolla
1 spicchio d’aglio
1 cucchiaino di mixed spice
1 carota
500ml di passata di pomodoro
sale e pepe
olio evo
1 cucchiaino di zucchero

Preparate un soffritto con la carota, l’aglio e la cipolla tritata, appena le verdure sono appassite unite il mixedspice. Unite la carne tritata e fate soffriggere per un paio di minuti, unite il cornedbeef, schiacciate in modo che si amalgama per bene al macinato di carne e dopo unite la passata di pomodoro. Aggiustate di sale, un cucchiaino di zucchero per regolare l’acidità e cucinate a fuoco lento per un paio di ore.

Altri ingredienti per il condimento;
(ad occhio)
formaggio edam (mia mamma usa il cheddar ma io, qui, non lo trovo)
piselli
prosciutto cotto
3 uova sode

Assemblare le lasagne;

Sul fondo della teglia adagiate una cucchiaiata di ragù e besciamella sufficiente per ricoprire il fondo della teglia, adagiate le prime sfoglie di pasta, poi il ragù, un pò di prosciutto, alcune fette di uova sode, fette di formaggio, un pò di piselli e la besciamella. Continuate cosi fino a finire tutti gli ingredienti, circa tre strati. Cospargete la superficie di parmigiano grattugiato e infornate in forno già caldo a 180° per circa 20/30 minuti.

Con questa ricetta partecipo al MTC n.42

A Presto

Terry

Crèpes ripiene di patate e funghi – MTC Marzo

Ecco anche questo mese la mia ricetta per la sfida di Marzo per l’ MTC, La scelta di Giuseppina  
 è caduta sulle crèpes!!

Per le crepes seguendo la ricetta di Giuseppina:
Per  10/12 crèpes

150 gr di farina O
350 ml di latte
50 ml d’acqua
2 uova medie
1/2 cucchiaino da caffé di sale
30 gr di burro  per cuocere

In una terrina rompete le uova e sbattetele leggermente con una frusta, aggiungete la farina setacciata il latte e l’acqua,alternando sempre. Mischiate bene fino ad ottenere una pastella lisca e liquida. Aggiungete il sale,e lasciate riposare almeno un’ora.

 Ecco il metodo di Giseppina pari passo come consiglia lei!

In un pentolino sciogliete il burro, scaldate bene la padella per le crépes,
ungetela con il burro usando un pennello in silicone versate la quantità di pastella necessaria per una crépe ( per una padella di 22 cm giuseppina mette 30 ml di pastella) quindi munitevi di un misurino in modo d’avere cosi la dose esatta da versare, e poterla gettare in un colpo solo. A questo punto fate ” ruotare” la padella per spargere uniformente la pasta, fate cuocere fino a che sarà ben dorata, quindi giratela e finite la cottura dall’altra parte.

Per il ripieno gli ingredienti sono ad occhio, dipende dalla quantita che deovete fare:

Patate
funghi
scamorza affumicata
parmiggiano
erba cipollina

Scaldate le patate in acqua salata, nelfrattempo sofriggete leggermente la cipollina e unite i funghi.
Appena le patate sono cotte, ancora calde, schiacciattele con lo schiaccia patate in modo da avere un composto soffice, unite i funghi, il parmiggiano grattiggiato e la scamorza tagliata a cubetti piccolini. Mescolate tutto il composto e regolate di sale.

Ora predndete le crèpes e al centro  mettete un cucchiaio di ripieno, chiudete la crèpes attorno al ripieno in modo d’ottenere un  fagottino. Chiudete ogni fagottino con i fili di erba cipollina. Una volta pronti tutti i fagottini, disponeteli in una pirofila imburrata, spennellate ( ho usato un pennello in silicone pennello in silicone) ogni fagottino con un pò di burro fuso, e infornate per 3 minuti sotto il grill in modo da ottenere un effetto croccante sopra ma allostesso tempo morbido sotto. Servite caldi.

Buon Pranzo
Terry