Confettura di Mele Cotogne

cotogne confettura

 

 

La cosa che mi rilassa più di tutto, e’ staccare dalla routine ed immergersi nella natura. Niente cellulare, niente televisone, solo il cielo, gli alberi e il cinguettio degli uccelli. Sporcarsi le mani con la terra, raccogliere frutti di stagione, inondarsi dei loro profumi, respirando aria pura e per finire una passeggiata nel bosco, dove il silenzo regna, dove il profumo della terra umida la fa da padrone, e perche’ no.. magari in cerca di qualche fungo…  ditemi se non è rilassante? Poi ritorni a casa con le ceste piene di quello che hai raccolto, e mentre sistemi la frutta e pensi a come utilizzarla, tutto  la giornata rimane un bellissimo ricordo, che da tanta carica per i giorni a venire.

Continue reading “Confettura di Mele Cotogne”

Marmellata di Cipolle Rosse

 

Un giorno caldo di fine Luglio, mentre tornavo a casa dal mare, per strada  c’erano diversi camion che vendevano la cipolla rossa,  cosi mi sono fermata pensando che era il momento giusto per farmi qualche barattolino di marmellata. A me la cipolla piace, in tutti i modi, sia cruda che cotta, ed anche fritta, insomma trovo sempre il modo di inserirla in tutti i piatti possibili. Cosi rientrata a casa, ho cominciato a sterelizzare barattoli …….. e alla fine marmellata fù!
Come tutte le marmellate si deve conservare per un po’ chiusa al buio, ma io non ho resistito e già l’indomani ho aperto il primo barattolo. Davvero bbbuona!! Potete accompagnarla con crostini di pane o formaggio stagionato.

Marmellata di cipolle Rosse.

per ogni 1kg di cipolle;
100g di zucchero semolato
300g di zucchero di canna
2 foglie di alloro
100 ml aceto di mele

Pulite le cipolle, lavatele e asciugate, dopo tagliate a fette sottili. Adagiate le cipolle in una casseruola abbastanza capiente, meglio bassa e larga, cospargete con i due zuccheri e unite anche l’aceto e le foglie d’alloro. Mescolate tutto per distribuire bene lo zucchero, coprite con la pellicola o coperchio e fate macerare per circa 8 ore, mescolando di tanto in tanto. Passato questo tempo, la cipolla si sarà ammorbidita e assorbito il sapore agrodolce di zucchero e aceto. Eliminate le foglie d’alloro e ponete sul fuoco, basso, per circa 40 minuti, oppure fino a quando diventa un composto abbastanza denso, come le marmellate devono essere.
Potete fare anche una prova, versate un pochino di composta su un piattino e se questa resta compatta e non scivola giù vuol dire che la marmellata è pronta. Se risulta al contrario, prolungate la cottura.

A questo punto travasate la marmellata ancora calda nei barattoli precedentemente sterilizzati con chiusura ermetica e fate raffreddare a testa in giù per creare il sottovuoto. Conservate in un posto buio e fresco per circa un mese prima di consumarle. Io non ci cono  riuscita!!

con questa ricetta partecipo al 100% GFFD

A Presto

Terry

Marmellata di zucca speziata

 

In questo periodo siamo  tutti in giro a cercare di comprare  i regali da fare ai nostri figli, parenti ed amici. Questa fase non è una cosa facile! Spesso capita di sbagliare e scegliere regali insignificanti, cosi, anche per questo quest’anno ho scelto di regalare alcune cose preparate da me, tra qui liquori, biscotti e marmellate. Spero di riuscire a trovare il tempo  per potervi  lasciare tutte le ricette, intanto vi lascio la prima, quella della marmellata speziata di zucca.

La prima volta che provai questa marmellata fu per puro caso. Avevo della zucca a casa e siccome a Pipinu non piace cucinata in nessuno modo, dovevo perforza trovare un altro modo per utilizzarla, perchè buttare cibo non mi piace. Cosi ho provato a preparare una marmellata, ne uscì  fuori mezzo barattolino piccolo, e nelfrattempo io non smettevo di leccarmi cucchiaio e pentola, talmente mi era piaciuta. Con le spezie aggiunte il sapore è stato davvero un ottimo connubio, ideale da accompagnare a formaggi durante gli aperitivi o gli antipasti e  perchè no, anche farcire qualche dolce sfizioso.

Marmellata di zucca speziata;

1kg di zucca pulita
350g di zucchero
2 cucchiai di mixed spice
40ml di succo di limone
60ml di amaretto
la scorza grattuggiata di mezzo limone e mezza arancia

Tagliate a spicchi la zucca,
eliminate i semi interni e la buccia, poi tagliatela polpa a piccoli dadini la  Trasferite la zucca in una pentola e aggiungete lo
zucchero, mescolate e coprite con il coperchio. Lasciate macerare per una
notta intera, almeno 12 ore a temperatura ambiente. Trascorso il tempo di
macerazione aggiungete le spezie, il liquore, il succo di limone e la scorza grattuggiata del limone e dell’arancia. Ponete sul fuoco e cuocete per circa un’ora a fuoco dolce.
Nel frattempo sterelizatte i vasetti e quando la marmellata sarà pronta invasatela ancora
calda con un mestolo. Chiudete ermeticamente i vasetti con gli
appositi coperchi e capovolgeteli su un piano per creare il sottovuoto. Fate raffreddare i vasetti, circa 4 ore,  poi procedete alla seconda
sterilizzazione che serve per eliminare eventuali batteri ancora
presenti e garantire la formazione del sottovuoto.
Adagiate i barattoli in una pentola capiente, dopo averli avvolti uno ad uno in canovacci di
tela in modo da evitare che si urtino durante la cottura. Coprite totalmente con acqua fredda e  portate ad ebollizione a fuoco vivace. A questo
punto abbassate la fiamma e continuate a far bollire il tutto
dolcemente per 30 minuti. Spegnete il fuoco e fate raffreddare, solo quando l’acqua è fredda, dovete togliere i barattoli dalla pentola. Conservate la marmellata nella dispensa al fresco e al buio, dove la
marmellata  dovrà restare per almeno un mese prima di
essere consumata.

Chissà chi ricevera questi barattolini golosi?

Con questa ricetta partecipo al GFFD

A Presto

Terry

Marmellata di fragole

Ingredienti (mi sono usciti 5 vasetti piccoli della Bormioli)
1 kg di fragole belle mature
250/300 grammi di zucchero – io ne ho messi 250 ma vi garantisco che la marmellata è dolce, le fragole erano belle mature
1 limone

procedimento:
lavo e pulisco delicatamente le fragole, le taglio a pezzetti in un capiente bacinella di ceramica, le cospargo di zucchero e le lascio marinare per 1 ora,

Passato questo tempo metto le fragole con il succo prodotto  e il succo di un limone, in una casseruola a bordo altro e faccio cuocere per circa 30 minuti. Prima di finire ho dato con il mixer ad immersione una frullata veloce ed ho lasciato cuocere ancora per 10 minuti. Invaso subito nei miei contenitori,

capovolgo i barattoli su un piano di legno e li copro con uno straccio,

dopo circa 1 oretta li ricapovolgo e li lascio così fino a raffreddamento, si formerà così il sottovuoto che vi permetterà di conservare le vostre marmellate per diversi mesi.