Croissant con farina di Kamut, Lievito Madre e Olio Extravergine D’Oliva

 

Questo è il mese del burro…. “viva il colesterolo”!! Dopo i Cruffin, arrivano anche i croissant, questa volta per l’MTC.
Non che io, non l’abbia mai fatti, anzi d’inverno li preparo spesso per la colazione dei weekend. Fin’ora mi ero trovata molto bene sia con la ricetta di Paoletta, sia con quella di Montersino,
ma se all’mtc propongono ” Le Croissant” non posso tirarmi indietro e
provare un nuova ricetta, ricca di video e consigli da seguire.
Devo
dire la verita’, non sono riusciti bene al primo tentativo, ma la colpa
è stata del caldo che ancora batte forte sulla Sicilia. Non mi sono
arresa ed ho riprovato e questa volta ottenendo un risultato
soddisfacente.

Croissant con Farina di Kamut, Lievito Madre e Olio Extravergine D’Oliva
per circa 12 croissant;
200g di farina 00 W350 (Garofalo)
200g di farina di Kamut Bio
220ml di latte intero fresco
150g di lievito madre rinfrescato
50ml di olio d’oliva
30g di zucchero
10g di sale
200g di burro bavarese per la sfogliatura
In una ciotola sciogliete il lievito madre rinfrescato con il latte. Unite lo zucchero ed il sale ed amalgamate tutto.
Setacciate la farina e iniziate ad amalgamare gli ingredienti liquidi
con quelli secchi fino, unite anche l’olio e lavorate fino  ad ottenere
un impasto grezzo. Formate un quadrato, coprite con della pellicola
alimentare e fate riposare il panetto in frigo per circa 6 ore.
Poco prima di tirare fuori l’impasto preparate il panetto di burro
schiacciandolo tra due fogli di carta forno, e rimettete il panetto di burro nel frigo mentre iniziate a lavorare l’impasto.
Stendete l’impasto a circa 6 mm di spessore facendo in modo che sia
largo poco più del panetto di burro e alto due volte l’altezza dello
stesso. Prendete il burro e posizionatelo sul rettangolo d’impasto, deve ricoprire i 2/3 inferiori dell’impasto. Piegate sul burro la parte superiore
dell’impasto e poi sovrapponete su questa la parte di impasto coperta dal
burro.  Procedete con una piega a tre.
       Coprite il panetto con della pellicola alimetare e e fate riposare in frigorifero per circa mezz’ora.

Stendete il rettangolo, avendo cura che la piega sia alla vostra destra,
tirandolo ad una lunghezza corrispondente a tre volte il lato corto e
fate un’ altra piega a tre.  Coprite nuovamente e ponete in frigo per un’altra mezz’ora.
Ripetete la piega a tre e il riposo in frigo. Finito l’ultimo riposo,
dividete l’impasto in due e stendete le due porzioni ad
una dimensione di 26 x 34 cm e uno spessore di circa 3-4 mm ciascuna.
Con un coltello affilato tagliate dei triangolo con base di circa 11cm, adagiate su un vassoio e fate riposare i riangoli in frigo per circa 20 minuti.

Finito anche questo riposo, tirate leggermente la punta dei triangoli,
praticate
una piccola incisione in mezzo alla  base e arrotolate con
delicatezza i lembi senza premere né stringere troppo l’impasto.
Disponete i croissant su una teglia rivestita da carta forno e fate
lievitare a temperatura ambiente, ( i miei sono stati circa due ore, ma a
casa avevo circa 29°). Prescaldate il forno a 220°C, spennellate i
croissant con uovo sbattuto e cuocete per 10 minuti,  dopodiché
abbassate la temperatura a 200°C e cuocete per altri 10 minuti o finché
risultano ben
dorati.
Fate raffreddare su una gratella.
Con questa ricetta partecipo a Mtc.n.50
A Presto

Terry

3 comments

  1. il burro, che tanti demonizzano, fa molto meno male della margarina che invece è una schifezza, e.. la dietologa di mio marito che era a dieta non per dimagrire, ma per la salute, essendo malato grave, aveva introdotto poco burro perchè diceva, ha anche buone proprietà, quindi.. certo non bisogna esagerare ma santo cielo questi croissant lo chiedono eh!

  2. Interessante l'uso dell'olio!
    Grazie per la tua ricetta!
    In bocca al lupo per la sfida 🙂

  3. Mi piace vedere i risultati con il lievito madre. Non male

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *