Linguine di Nero delle Madonie con Zucchine, Noci e Provola Affumicata per Grani Antichi a Gangi

Riscoprire tradizioni e prodotti legati al territorio è una cosa che mi appassiona. Per questo motivo, c non ho esitato a partecipare al contest “Grani Antichi a Gangi – Sfida cucina 2015”, per di più dopo aver passato una settimana nelle zone di Palermo e dintorni, passando dai paesi delle Madonie.  Non potevo non portare a casa formaggi e salumi delle zone ed anche una buona cassata al forno palermitana.
Arrivata a casa,   trovo il pacco di farine che mi hanno mandato, con farine biologiche macinate a pietra, restava solo di  provarle.  Dalle tre tipologie di farina ricevute, due non li conoscevo, cosi ho provato la farina di grano duro “Nero delle Madonie”, sia la lavorazione che il sapore sono stati positivi.

Linguine con Farina Nero delle Madonie, Zucchine, Noci e Provola Affumicata delle Madonie

Per la pasta;
300g di farina di grano duro nero delle madonie
3 uova bio
pizzico di sale
2 cucchiai di acqua

Per il condimento;
2 zucchine
1 cipollotto
1 spicchio d’aglio
80g di noci
olio evo q.b.
sale  e pepe
70g di Provola affumicata delle madonie

Setacciate la farina e disponete a fontana sul piano di lavoro,  con le dita fate una conca al centro e rompete dentro le uova, unite il sale e con una forchetta cominciate a mescolare le uova prendendo la farina dai bordi poco alla volta. Ora continuate a lavorare l’impasto con le mani, incorporando tutta la farina. Se l’impasto risultasse duro e secco aggiungete uno o due cucchiai d’acqua, alla fine dovete ottenere un panetto d’impasto liscio e compatto. Coprite l’impasto con della pellicola per alimenti e fate riposare per circa 15 minuti in un luogo fresco.
Passato il tempo di riposo, infarinate il piano di lavoro, tagliate il panetto di pasta in circa 4 pezzi e appiattite leggermente. Potete stendere la pasta con il mattarello fino ad ottenere una sfoglia sottile, oppure come me usare la vecchia nonna papera. Dopo avere ottenute le sfoglie, con l’apposito attrezzo sempre con la macchinetta, preparate le linguine, facendo attenzione sempre ad infarinare le sfoglie  prima di tagliare. Infine infarinate per bene le linguine, adagiate in un vassoio e fate asciugare per qualche minuto.

Nel frattempo preparate il condimento.
Lavate le zucchine e tagliate in quattro parti dal senso della lunghezza, eliminate la parte bianca interna e grattugiate il resto con una grattugia a fori larghi. Tritate finemente l’aglio e il cipollotto.
In una padella anti aderente, versate un filo d’olio evo e fate soffriggere li trito di cipollotto e aglio e le zucchine grattugiate. Durante la cottura unite qualche goccio d’acqua per rendere più morbide le zucchine e non aggiungere sempre olio, aggiustate di sale e pepe, unite le noci tritate grossolane e cucinate per un paio di minuti.
Cuocete la pasta al dente, in abbondante acqua salata, scolate bene e versatela nella padella insieme al condimento. Saltate per qualche secondo, giusto il tempo che si amalgamano tutti i sapori. Infine servite con della provola affumicata grattugiata.

A Presto

Terry

Gelato al Cioccolato al Latte (senza gelatiera)

 

 

Il caldo è arrivato ed anche forte! In questi giorni bisogna andare avanti con cose fresche, tra cui i gelati.
Nel frigo avevo ancora del cioccolato al latte, “avanzato delle uova di pasqua”, e volevo consumarlo il prima possibile, cosi’ qualche mattina fa mi venne in mente
di provare a fare un gelato veloce in modo da averlo pronto dopo cena.
Non mi aspettavo tanto, invece il risultato è stato ottimo. Avete
presente il sapore del caramello?, anzi il sapore delle barrette “mars”?, il cioccolato unito al caramello che ti addolcisce il palato, ecco ho avuto proprio questo risultato e dopo due cene.. di questo gelato era rimasto solo il contenitore vuoto!

Gelato al cioccolato al latte;
300g di cioccolato al latte
500ml di panna fresca
100ml di latte intero
100g di zucchero

Versate il cioccolato nel bimby e tritate 20sec. vel.8., poi fate sciogliere 3min. 50°. vel.4.
Una volta sciolto il cioccolato, versate il resto degli ingredienti, poi, 1min vel.6.
Versate il composto in un contenitore basso e ponete in freezer per 6 ore circa o poco più, in base ai vostri tempi. Passato  questo  tempo tagliate il gelato a cubetti, rimettete dentro il bimbi e mantecate 20sec. vel.5.
Per chi non ha il bimby, sciogliete il cioccolato al microonde o a bagno maria. Poi  in un pentolino versate tutti gli altri ingrediente insieme al cioccolato fuso e riscaldate, giusto il tempo che si scioglie lo zucchero. Versate in un contenitore largo e basso e ponete in freezer. Ogni ora circa prendete il contenitore e mescolare la crema. Ripetete per circa 3-4 volte o finché non ottenete la consistenza giusta.

Con questa ricetta partecipo al 100%GFFD

 

A Presto

Terry

Tratellette con Confettura di Albicocche e Crema Frangipane – Mini Bakewell Apricot Tarts

 

 

Nuovo mese, nuova ricetta Re-Cake!
Questa volta è un dolce che mi piace tanto e che ho fatto più volte sempre a modo di torta, invece questa volta grazie a re-cake2.0, la versione è quella delle tartellette.
Ho preparato queste tartellette per una merenda con un’amica insieme ai nostri bimbi e sono piaciuti  a tutti 😉

Tartellette con confettura di albicocche e crema frangipane;

Per la pasta frolla;
100g di farina di avena
100g di farina 00
30g di zucchero di canna
mezzo cucchiaino di sale
110g di burro freddo, meglio congelato per un’oretta prima
2 tuorli d’uovo
mezzo cucchiaino di essenza di mandorle
2 cucchiai d’acqua fredda

Per la crema frangipane;
125g di burro a temperatura ambiente
125g di zucchero a velo
3 uova
mezzo cucchiaino di essenza di mandorle
125g di farina di mandorle
30g di farina

Per la farcitura;
confettura di albicocche
scaglie di mandorle
albicocche a metà

Preparate la frolla, setacciate la farina, unite lo zucchero di canna e il sale. Grattugiate con una grattugia a fori larghi il burro, lavorate velocemente usando solo le punte delle dita, fino a formare delle grosse briciole. Sbattete leggermente i tuorli e unite al composto di farina e burro. Unite anche l’essenza di mandorle e amalgamate. Unite l’acqua, facendo attenzione ad
aggiungere solo l’acqua necessaria, formate una palla d’impasto  avvolgetela nella pellicola  e fate riposare in frigo
per almeno 30 minuti.

Nel frattempo preparate la crema frangipane, montate il burro e lo zucchero con ‘aiuto della planetaria, fino a quando il composto  risulta
molto soffice. Unite le uova, una alla volta,
amalgamando bene prima di unire l’altro. Unite anche l’estratto di mandorle e dopo versate la farina di mandorle e la farina un cucchiaio alla volta, facendo amalgamare bene.

Assemblaggio delle tartellette;

Infarinate la superficie di lavoro e stendete l’impasto ad uno spessore di circa 4mm, con un tagliabiscotti, incidete la pasta in modo da ottenere circa 12 mini dischetti, tutto dipende dalla grandezza, io ho usato la teglia pei muffins, quindi ho adagiato ogni dischetto  nell’apposita forma e riparato agli eventuali buchi con altri pezzi e ritagli di impasto. Rimettete in freezer per circa 15minuti.
Prescaldate il forno a 200°.
Passato il tempo di riposo in freezer, adagiate un cucchiaio abbondante di confettura sulla base delle tartellette, ricoprite con la crema frangipane e decorate la superficie con mezza albicocca e scaglie di mandorle.
Cuocete per circa 30minuti e dopo adagiate su una gratella fino al completo raffreddamento.

 

Con questa ricetta partecipo a Re-Cake2.0 Luglio 2015

 

A Presto

Terry

BBQ Chicken Breast – Petto di Pollo Marinato con salsa BBQ

Ogni volta che sento la parola “BBQ”, mi ritornano in mente tutte le serate in riva al mare della mia  infanzia, quando
ci riunivamo con gli zii e i cugini. Il nostro posto fisso era a
“Birzebbuggia”, una grande spiaggia accostata da una scogliera
abbastanza piatta. Passavamo i pomeriggi a nuotare e giocare insieme,
poi al tramonto, si iniziava a preparare… tra tavolini pieghevoli e sedioline. Infine si accendeva il fuoco, il classico barbecue portatile, e si dava l’inizio a grigliare hamburger e salsicce….quanti ricordi!!

Ora
questo non si può fare più! Era la più bella tradizione estiva della
maggior parte delle famiglie Maltesi, ma ormai anche Malta si sta
modernizzando, “purtroppo”, cambiano anche le cose più tradizionali e i fuocolari e bbq, accesi in riva al mare sono diventati vietati.
Con Pipinu, ogni tanto, ci piace accendere il nostro
piccolo bbq,  e arrostire qualcosa, cosi ho approfittato per accendere
il fuoco e partecipare al contest di Patrizia.

Petto di Pollo Marinato Con Salsa BBQ; (per 2 persone)

1 petto di pollo intero

Per la salsa BBQ home made;

3 cucchiai di ketchup homemade
3 cucchiai di miele ai fiori d’arancio
2 cucchiaini di senape
1 cucchiaino di olio evo
un pizzico di peperoncino in polvere
mezzo cucchiaino paprika affumicata
pizzico di sale
pepe macinato fresco

Tagliate il petto di pollo in due parti, eliminate eventuali grassi, ossa e cartilagini. Battete leggermente con un batti carne e dopo incidete la superficie con due/tre tagli in base alla grandezza del petto. Lavate il petto, asciugate con della carta assorbente e tenete da parte.

Preparate la salsa bbq, amalgamando insieme tutti gli ingredienti, fino ad ottenere una salsina densa e senza grumi.
Conservate un po’ di salsa, in modo da servirla a tavola come intingolo extra, e versate la restante salsa in un sacchetto per alimenti. Inserite anche il petto, chiudete il sacchetto e massaggiate bene la carne in modo che prenda tutti i sapori. Fate riposare in frigo per tutta la notte se volete cucinare il vostro petto per pranzo, oppure preparate tutto la mattina, in modo che riposa tutto il giorno e poi cucinare per cena.
Passato il tempo di riposo, accendete la brace, oppure una bistecchiera e cuocete il vostro petto di pollo. I tempi di cottura variano in base alla potenza della brace, durante la cottura girate di tanto in tanto in modo ad ottenere una cottura uniforme.

 

Servite con una fresca insalata e dell’altra salsa bbq.

Con questa ricetta partecipo al contest “I Do BBQ”

 

A Presto

Terry