Rolledbread with RoastBeef and BluCheese Coleslaw Salad – MTC Giugno2014

C’erano due motivi quondo ho scelto di cucinare il roastbeef….. La prima era servirlo per il compleanno di Pipinu, mentre la seconda era la sfida dell’Mtc.
Potevo benissimo cucinarmi con calma questa carne durante il giorno, magari anche la sera con più fresco visto che dovevo utilizzare il forno….invece NO….ho acceso il forno alle otto del mattino quando il sole puntava forte forte sulla cucina e con l’aggiunta del forno acceso mi stavo proprio facendo la sauna con 1000° attorno!! Era l’ultimo giorno per inviare la mia ricetta per i piadamondiali, la mia Jubilie fish&chips era perfetta, solo che la foto non mi piaceva, cosi volevo tentare di preparare una seconda versione di piadina english style!

Fatta e mangiata anche questa versione inglese, volete sapere com’è finita……alla fine ho inviato la prima versione ovvero il fish&chips piadina!!!

Rolledbread with RoastBeef and BluCheese Coleslaw Salad

Per 3 Piadine; ricetta di Tiziana;

250g di farina 00
63g di acqua
63g di latte parzialmente scremato fresco
50g  di strutto
7g di lievito per torte salate( paneangeli pizzaiolo, busta arancione)
5g di sale fine
1 pizzico di bicarbonato di sodio
 
 Versate
tutti gli ingredienti nella planetaria e lavorate con il gancio per
circa 5 minuti fino a che non risulta un impasto omogeneo. Mettete
l’impasto in una ciotola e coprite con
la pellicola per alimenti. Lasciate riposare 48 ore  in frigorifero e
metterla a
temperatura
ambiente 2 ore prima dell’uso. Infarinate appena il tagliere e disponetevi una pallina
d’impasto, schiacciatela con la punta delle dita, stendete la piadina
con il mattarello girandola spesso in modo che rimanga rotonda.
 Scaldate una padella antiaderente, io ho usato quella per le crepes, la
temperatura non dovrà essere troppo alta altrimenti la piadina si
brucia fuori e rimane cruda all’interno, ma nemmeno troppo bassa.  Cuocete pochi minuti per lato, controllate sempre alzando
la piadina con una paletta. Disponete le piadine una sull’altra in modo
che rimangano calde mentre le cuocete.
 
Per il ripieno;
Fettine di roastbeef fredde
 
un quarto di  cavolo cappuccio viola
un quarto di  cavolo cappuccio
2 carote
mezza cipolla piccola
100g di gorgonzola
1 cucchiaino di senape
sale e pepe
1 cucchiaio di aceto di mele
 
Preparate il “dressing” amalgamando insieme la maionese, l’aceto e la senape, fate riposare coperto con della pellicola per 15 minuti in frigo. Tagliate tutte le verdure a jiulianne in una ciotola capiente, sbriciolate il gorgonzola sopra le verdure, versate il dressing e amalgamate tutto. Fate riposare nuovamente in frigo per 30 minuti.
Con questa ricetta partecipo alla sfida MTC n.40
 A Presto
Terry

Crescioni Mele e Salvia – MTC Giugno2014

Avere la tv libera a casa mia non è facile, da mattina a sera non si
vedono altro che cartoni. Qualche giorno fà pero’ mentre le bimbe erano
giù in giardino a giocare e la piccolina dormiva, mi sono concessa
10 minuti di televisone, la scelta è caduta su un programma di cucina.
Era un programma dove venivano scoperti bar e locali da tutte le parti
del mondo, dove ognuno proponeva le proprie invenzioni di dolci, da biscotti a
cupcakes, da torte a frullati ecc…..

Mi ha colpito una
ragazza che gestiva un piccolo tè a nord di Londra, se non ricordo male,

la specialità del suo locale erano dei panzerotti di pasta simile a
quella phillo ripiena di mele aromaizzate con la salvia. Subito mi ha
incuriosita questo abbinamento, tanto da non poter resistere di provare a
farlo. E se in frigo  avevo  già  l’impasto per le piadine  ….il
gioco era fatto!!

La ricetta per le piadine è sempre quella di Tiziana;

per 3 piadine con riposo di 48h;

250g di farina 00
63g di acqua
65g di latte parzialmente scremato fresco
50g  di strutto
7g di lievito per torte salate( paneangeli pizzaiolo, busta arancione)
5g di sale fine
1 pizzico di bicarbonato di sodio

Per il ripieno,
2 mele golden
50g di uvetta di corinto
2 cucchiai di zucchero di canna
50g di mandorle
3 foglie di salvia fresca
succo di limone
una noce di burro

In una ciotola adagiate le mele precedentemente sbucciate e tagliate a dadini, le mandorle tritate grossolonamente, le foglie di salvia fresca, spruzzte con il succo di limone e spolverizzate con lo zucchero di canna. Lasciate insaporire per circa 30minuti anche di più.  In una padella fate sciogliere una noce di burro e spadellate il composto di mele per un paio di minuti.

Versate tutti gli ingredienti nella planetaria e lavorate con il gancio
per circa 5 minuti fino a che non risulta un impasto omogeneo. Mettete
l’impasto in una ciotola e coprite con
la pellicola per alimenti. Lasciate riposare 48 ore  in frigorifero e
metterla a
temperatura
ambiente 2 ore prima dell’uso. Formate delle palline, lasciatele riposare almeno
mezz’ora. Infarinate appena il tagliere e disponetevi una pallina
d’impasto, schiacciatela con la punta delle dita, stendete la piadina
con il mattarello girandola spesso in modo che rimanga rotonda.Farcite una meta della piadina e chiudete sigillando bene i bordi.

 Scaldate una padella anti aderente, io ho usato quella per le crepes, la
temperatura non dovrà essere troppo alta altrimenti la piadina si
brucia fuori e rimane cruda all’interno, ma nemmeno troppo bassa.  Cuocete pochi minuti per lato, controllate sempre alzando
la piadina con una paletta.
Infine ho decorato questi crescioni con del topping al cioccolato che
avevo in frigo, ma avendo perso la foto non ho mai  pubblicato la ricetta.

Per il topping al cioccolato; Versione Bimby;


200g di acqua
300g di zucchero
succo di mezzo limone
1 cucchiaino di aroma vaniglia
100g di cacao amaro
 

Versate nel boccale l’acqua, lo zucchero, il succo di limone e la vaniglia;  6 min varoma vel 1.
Aggiungete il cacao amaro;10 sec vel 6, poi 5 min 70° vel 3.
Invasare subito, lasciate raffreddare e poi conservate in frigo.

Con questa ricetta partecipo alla sfida MTC n.40

 A Presto
Terry

English Roast Beef

Il roast beef è un piatto molto diffuso in Inghilterra, praticamente è il piatto tradizionale della Domenica, il Sunday Roast.

Mia mamma perpara spesso questo piatto, e a Pipinu piace molto. Cosi la scorsa Domenica per il suo compleanno ho prerarato questo secondo piatto.

Ecco la ricetta per il roastbeef come lo fà mia mamma;

1 kg di carne, io ho preso il lacerto, vanno bene anche il controfiletto o la lombata.
olio evo
1 cucchiaino di corriandolo
1 cucchiaino di mixedspice
un rametto di rosmarino
sale e pepe

Togliete la carne dal frigorifero un paio d’ore prima di
cuocerla.
Amalgamate insieme le spezie e adagiate sulla superficie della carne, salate e pepate, strofinate bene con le mani in modo da insaporire per bene la carne, spennellate con l’olio e legate  due rametti di rosmarino alla carne.

Riscaldate il forno a 250°, sistemate la carne in una
piccola teglia possibilmente munita di griglia interna che la tenga
sollevata dal fondo e infornate per 15 minuti. Dopo abbassate la temperatura a 180°, adagiate dei  fiocchetti di burro sulla carne  e
proseguite la cottura per altri 15 minuti circa ungendo la carne un
paio di volte con il fondo di cottura.
Con questi tempi e con un
pezzo di carne di questo peso, otterrete un   roast beef di cottura media, leggermente al sangue.
Ritirate la teglia dal forno, avvolgete la carne in un foglio d’alluminio, sistematela in un piatto
e rimettetela nel forno caldo ma spento con lo sportello aperto,
lasciandola riposare per una ventina di minuti.

A me questa carne piace mangiarla fredda, invece mia mamma la serve sempre accompagnata con il fondo di cottura come salsina. Per fare la salsina basta che filtrate tutto il sugo raccolto sia nella teglia di cottura che quello dentro il foglio
di alluminio, versatelo in una padella,
mettetela sul fuoco vivo e mescolando fate un salsa che verserete
caldissima sulla carne.

A presto

Terry

Trofie all’arrabbiata

Ad un piatto di pasta non si dice mai di no, specialmente se ha un gusto leggermente piccante come piace a me.
La pasta all’arrabbiata è un piatto che  mangio sempre con la nonna, visto che ad entrambe  piace il sapore piccante!

Ecco la ricetta per due persone;

200g di trofie
300g di pomodori maturi
1 spicchio d’aglio
peperoncino secco
basilico
olio evo
sale

In una padella dai bordi alti, fate sofriggere a fuoco basso l’aglio con dell’olio evo fino a che non risulti dorato. Lavate e tagliate i pomodori a cubetti, uniteli nella padella insieme all’aglio, spolverate con il peperoncino in base ai vostri gusti, aggiustate di sale e lasciate cuocere per circa 20 minuti
Nel frattempo portate a bollore dell’acqua in una pentola capiente,  salate e cucinate la pasta.
Scolate la pasta abbastanza al dente, versatela nella padella con il pomodoro e spadellate per qualche minuto.
Servite con del basilico fresco.

Buon Pranzo

Terry

Piadina Tricolore per l’MTC di Giugno 2014!

Siete pronti per il fischio d’inizio?  Italia – Inghilterra…..due paesi per me significativi…..

Mi ricordo di quando ero piccola, che durante ogni mondiale, Malta si divideva in due, dove giravi giravi vedevi sui balconi delle case, striscioni e bandiere di queste due squadre. I pub e i bar, sempre pieni di tifosi che speravano nella vittoria della propria squadra del cuore.
Io e la mia famiglia facciamo parte di quella fetta di persone che tifano per l’Italia, (nonostante l’isola Maltese è fortemente legata alle tradizioni inglesi).
Ed ora ancora di più visto che vivo in Italia ed ho un marito super appassionato di calcio, che durante tutto l’anno mi tormenta con il fantacalcio, partite e partitelle, completini tutti sudati da lavare, e guai se uno si prende un impegno durante l’ora delle partite della serie A!

Stasera siamo a casa ad aspettare che si fa l’orario e goderci questi 90 minuti in pieno. Io sarò accanto a lui sul divano a fargli compagnia, sperando di restistere senza addormentarmi fino alla fine della partita..!

E mentre aspettiamo che questa partita abbia inizo dobbiamo pure mangiare no??

Quindi stasera grazie a Tiziana e le sue piadine ci facciamo una bella piadina tricolore per rimanere in tema.

Per le piadine; ricetta di Tiziana;

per 6 piadine con riposo di 48h;

500g di farina 00
125g di acqua
125g di latte parzialmente scremato fresco
100g  di strutto
15g di lievito per torte salate( paneangeli pizzaiolo, busta arancione)
10g di sale fine
1 pizzico di bicarbonato di sodio

Versate tutti gli ingredienti nella planetaria e lavorate con il gancio per circa 5 minuti fino a che non risulta un impasto omogeneo. Mettete l’impasto in una ciotola e coprite con
la pellicola per alimenti. Lasciate riposare 48 ore  in frigorifero e metterla a
temperatura
ambiente 2 ore prima dell’uso. La pasta ottenuta sarà circa 850 grammi, dividetela in 6 pezzi da 140
grammi circa e formate delle palline, lasciatele riposare almeno
mezz’ora. Infarinate appena il tagliere e disponetevi una pallina
d’impasto, schiacciatela con la punta delle dita, stendete la piadina
con il mattarello girandola spesso in modo che rimanga rotonda. Avrà un
diametro di circa 20 centimetri e uno spessore di 0,5 centimetri.
 Scaldate una padella antiaderente, io ho usato quella per le crepes, la
temperatura non dovrà essere troppo alta altrimenti la piadina si
brucia fuori e rimane cruda all’interno, ma nemmeno troppo bassa.  Cuocete pochi minuti per lato, controllate sempre alzando
la piadina con una paletta. Disponete le piadine una sull’altra in modo
che rimangano calde mentre le cuocete.

Per il condimento;

pomodori  a fette
mozzarella di bufala
crema di basilico e parmigiano

Per la crema;

200g di parmigiano
50ml di olio evo
10 foglie di basilico fresco

Nel boccale del bimbi inserite il parmigiano, 10sec. vel turbo.
Aggiungete il basilico, 10 sec.vel.turbo.
Con la spatola raccogliete tutto sul fondo del boccale, versate l’olio, 1 min vel 7.

Con questa ricetta partecipo alla sfida MTC n.40

Jubilee Fish&Chips FlatBread per i PiadaMundial del MTC!

Parteciapre al MTC non è cosa da poco….quando si entra in questo tunnel è difficile uscirne….una gabbia di pazzi folli nella quale niente è scontato!
Questo mese la sfida è la piadina, ma questo non bastava, ci siamo inventati anche i Piadamundial…. dove ci sfideremo a colpi di Piadina….
A me è capitata l’Inghilterra che giusto giusto gioca stasera contro l’Italia!!! Appena l’ho detto a mia madre, è rimasta sconvolta….noi in famiglia tifiamo tutti Italia…..c’è l’abbiamo a morte con la squadra di calcio Inglese ed ora invece, ti tocca rappresentarla…..figlia ingrata sei,  mi disse scherzando!!! Mamma tranquilla, lo faccio solo per MTC!!!

Quindi rappresento l’Inghilterra con “Jubilee Fish&Chips FlatBread”

Per 3 Piadine; ricetta di Tiziana;

250g di farina 00
63g di acqua
63g di latte parzialmente scremato fresco
50g  di strutto
7g di lievito per torte salate( paneangeli pizzaiolo, busta arancione)
5g di sale fine
1 pizzico di bicarbonato di sodio

Versate
tutti gli ingredienti nella planetaria e lavorate con il gancio per
circa 5 minuti fino a che non risulta un impasto omogeneo. Mettete
l’impasto in una ciotola e coprite con
la pellicola per alimenti. Lasciate riposare 48 ore  in frigorifero e
metterla a
temperatura
ambiente 2 ore prima dell’uso. Infarinate appena il tagliere e disponetevi una pallina
d’impasto, schiacciatela con la punta delle dita, stendete la piadina
con il mattarello girandola spesso in modo che rimanga rotonda.
 Scaldate una padella antiaderente, io ho usato quella per le crepes, la
temperatura non dovrà essere troppo alta altrimenti la piadina si
brucia fuori e rimane cruda all’interno, ma nemmeno troppo bassa.  Cuocete pochi minuti per lato, controllate sempre alzando
la piadina con una paletta. Disponete le piadine una sull’altra in modo
che rimangano calde mentre le cuocete.

200g di fior di merluzzo
4 patate
olio di semi di girasole per friggere

Ingredienti per la pastella;
200g di farina
250ml di birra fredda
3 cucchiaini di lievito istantaneo
sale
pepe
Salate e pepate i filetti di pesce e infarinate leggermente.
Preparate la pastella amalgamando la farina, il lievito e la birra insieme con una frusta in modo da ottenere una pastella lucida e cremosa.  Immergete il pesce nella pastella, fate sgocciolare la pastella in eccesso e friggete in abbondante olio caldo, per 4/5 minuti , fino a quando non otterette una pastella dorata e croccante,  io ho usato la friggitrice. 
Ingredienti per il mashy peas;
100g di piselli
1 noce di burro
foglie di menta fresca
spruzzata di limone
sale e pepe
Sbollentate leggermente i piselli. In una padella fate sciogliere il burro, unite la menta tritata e cucinate per circa 5 minuti, unendo qualche cucchiaio d’acqua di cottura dei piselli. Salate e pepate, spruzzate con il succo di limone e passate il tutto con il minipimer in modo da ottenere una crema. 

Con questa partecipo alla sfida n.40 per l’MTC.

 A presto
Terry

Nutella Home-made!

 A chi non piace la famosa crema spalmabile alle nocciole?? Sicuramente a tutti!!
Questa  non è quella originale ma si assomiglia. Di sicuro è poco spalmabile, ma  per farcire i dolci è ottima.
C’è anche la versione dove si sostituisce il burro con l’olio di semi…… la proverò al più presto!

Ecco la ricetta versione bimby;

100g cioccolato fondente
100g cioccolato bianco
60g di nocciole tostate e spellate
50g di burro
80g di latte
80g zucchero

Nel boccale tritate le nocciole con lo zucchero 30 sec. vel. turbo, aggiungete i due tipi di  cioccolato  30 sec. vel. turbo.
Unite il latte e il burro 5 min. 50°C vel.4
Versate la crema in un vasetto con chiusura ermetica, fate raffreddare completamente  e  conservate in frigo.

A Presto
Terry