Oggi Lasagne!!

Il mio piatto forte sono le lasagne alla bolognese, piatto ereditato da mia mamma.

Come ogni Domenica, la pasta al forno non può mancare, quindi oggi vi lascio questa ricettina gustosa.
Un consiglio di mia mamma…. preparare le lasagne la sera prima, e farli riposare tutta la notte in frigo, poi la domenica mattina, togliere fuori dal frigo e lasciare riposare a temperatura ambiente per un paio di ore e poi infornare!

Per delle ottime lasagne;
500gr di lasagne
200gr di parmiggiano
ragù

besciamella

piselli freschi di stagione, sbollentati. potete anche non metterli, ma a me piacciono!

Iniziamo con il ragù;

1 carota
1 cipolla
1 costa di sedano

500gr di crne macinata mista, maiale e vitello

100gr di pancetta
concentrato di pomodoro
qualche foglia d’alloro
50gr di burro
vino rosso
olio evo
 pepe
circa 250ml di brodo di verdure fatto con un cucchiaino di  dado

Preparate ora, un trito a base di cipolla, carote e sedano e fatelo soffriggere in un tegame, insieme all’olio e  al burro.
Tritate finemente la pancetta e dopo qualche minuto, aggiungetela nel tegame assieme alla carne macinata, fate rosolare il tutto per qualche minuto a fiamma vivace. Unite le foglie d’alloro.
Aggiungete il vino rosso e fatelo evaporare.
A questo punto aggiungete il concentrato di pomodoro sciolto nel brodo e lasciate cuocere per almeno 2 ore mescolando di tanto in tanto.Regolate di sale e pepe.

Nel frattempo, perparate la besciamella, che deve essere abbastanza fluida.
Io uso il bimby;

1 litro di latte
100gr di farina
50gr di burro
1 cucchiaino di sale
Noce Moscata in polvere q.b.
Pepe Nero in polvere q.b.

Inserite tutti gli ingredienti nel boccale. 10 Min. 90° Vel. 4.

Una volta pronto il ragù, fate preriscaldare il forno a 180° ed iniziate ad assemblare le lasagne.
Imburrate una teglia, meglio se è  rettangolare, stendete un paio di cucchiai di ragù e foderate il fondo con la pasta. Coprite con abbondante ragu, una manciata di piselli, qualche cucchiaio di besciamella e una spolverata di parmigiano . Coprire il tutto con altra pasta  e procedete nello stesso modo per realizzare altri strati.

Per finire con abbondante parmigiano  e infornate il tutto per almeno un’ora controllando ogni tanto la cottura.

Buon pranzo e Buona Domenica

Terry

Omogenizzato pera e biscotti – The recipe-tionist di Aprile

Oggi dedicherò un po’ di spazio del mio blog ai piccoli di casa mia.

Anche se ormai Farfallina e Pipina, sono più grandicelle e mangiano quasi tutto, io
cucino tante cose fatte appositamente per loro, ma fino ad ora, non ne ho mai parlato qui.
Ora è il momento di Picipi’, la fase svezzamento è in corso,  mangia tanto, adora il pane, basta che ci dai un pezzo in mano, lei sta li , seduta nel suo seggiolone a scavare tutta la mollica che trova.

Sbirciando il ricettario di Sarah, vincitrice del recipe-tionist di questo mese, ho visto che ha un angolino riservato ai piccolini di casa, con ricette sane e fresche.

Quindi per iniziare a creare questo spazio nel mio blog, ho scelto proprio una sua ricetta, l’omogenizzato pera e biscotti.
Per questa ricetta ho usato il bimby, Il regalo che mi ha fatto Pipinu per la terza gravidanza, in modo da coccolare  lui con ricette nuove e l’ultima arrivata con pappe fresche. 

Omogeneizzato di pera e biscotto (da 6 mesi);

Ingredienti per 3 vasetti da 80 gr: 

200gr di pera già sbucciata e privata dei semi

2 biscotti prima infanzia

50gr di acqua
Tagliate la frutta a cubetti, versate l’acqua e la pera 
nel boccale  del Bimby e fatela cuocere per 8min,90°,vel.2.  Aggiungete i biscotti spezzettati  e frullate
10sec.vel8.
Lasciate raffreddare a temperatura ambiente……… e buona merenda!!

Torta fragole e Mandorle con salsa Mou

Quando, qualche giorno fa, ho visto questa torta di Stefania su sSweet&Sweeties, mi è venuta proprio voglia di assaggiarla, forse perché adoro le fragole. E cosi non appena ho trovato il tempo l’ho provata, e non mi sono pentita per niente!

Torta di mandorle e fragole con salsa mou

220gr farina di mandorle
1/4 cucchiaino di sale
1/4 cucchiaino di bicarbonato di sodio
30gr di miele
3 uova
mezzo cucchiaino di estratto di vaniglia puro
60gr di burro
circa 10  fragole tagliati in quarti

Preriscaldate il forno a 180°.
Fondete il burro in un pentolino a fuoco basso fino a che non diventa dorato e fragrante e mettetelo da parte.
In una ciotola mettete la farina di mandorle, il sale e il bicarbonato.
Quindi aggiungete il miele, le uova, la vaniglia e il burro fuso.
Frullate fino a che il composto non diventa liscio.
Versate tutto in una tortiera da 20, io ho usato una tortiera con cerniera a cuore della linea GP&me  imburrata e
infarinata. Tagliate le fragole a rondelle e
affondatele nel composto.

Cuocete in forno per 25-30 minuti.

Per la salsa mou;
100gr di zucchero
80gr di panna
20gr di burro

In un penolino a fondo spessp, scaldate lo zucchero, fino a quando non diventa di un colore ambrato. Allontanate dal fuoco e aggiungete a filo la pana precedentamente riscaldata, sempre mescolando aggiungete il burro a tocchetti piccoli e amalgamate fino ad ottenere una salsa cremosa. Rimettete sul fuoco a fiamma bassa e fate sciogliere eventuali grumi. Lasciate raffreddare a temperatura ambiente e conservate in frigo fino ad una settimana

Servite la torta con abbondante salsa mou.

A presto

Terry

Il Mese dei cow boy- Chili con carne per MTC di Aprile.

Grazie ad MTC sto girando il mondo virtualmente…. Questa volta, grazie ad Anne siamo in Texas!!

Texas, la terra dei cowboy!

Subito, appena ho letto questo tema, la mia memoria è tornata indietro a quando avevo  circa 8 – 10 anni.
Ricordo i pomeriggi a casa dopo la scuola, dove con ansia aspettavo che iniziava la trasmisione “BimBumBam”( ve lo ricordate voi??) per vedere i cartoni animati, e poi tutto ad un tratto, si alzavano i nonni dal loro riposo pomeridiano e mettevano la tv su rete4, (e si anche a Malta le stazione televisive Rai e Mediaset, sono sempre state presenti, ed è da li che ho avuto un grande aiuto per imparare la lingua italiana!) dando il via ad una serie di film Western! Mi ricordo alcuni attori come Clint Eastwood e John Wayne che cavalcavano i loro cavalli, vestiti con i gilè di pelle, cappelli da cowboy, e pistola allacciata attorno alla vita.
Poi vedevano anche Bud Spencer e Terence Hill, con  i loro guai che fanno anche un pò ridere.
Per non parlare dell’appuntamento fisso delle 19.00 di ogni sera, che avevano mio nonno e mio papà con Chuk Norris e l’immancabile “Walker Texas Ranger”.

Ora lascio stare i cowboys, e parliamo della ricetta, Il Chili con carne, la scelta di Anne.
Il chili con carne l’ho mangiato solo una volta sola fin’ora, circa 9 anni fà durante ad una serata tra colleghi a Malta, in un ristorante Tex-Mex a Sliema.
Non ricordo bene il sapore, ricordo soltanto che era piccantissimo! Anche se a me non dispiaceva, visto che amo mangiare cose speziate, e il pepe nei mie piatti non manca mai.

E’ da questo mio ricordo “molto piccante”, che è iniziata la mia ricerca per il peperoncino. Nei fruttivendoli in zona non sono riuscita a trovare niente, di peperoncini freschi non c’era nemmeno l’ombra, e quando chiedevo informazioni, la risposta era sempre la stessa…”ancora non è tempo, inizieranno verso Maggio” oppure “signora, i prezzi sono molto elevati, quindi evitiamo di portarlo”.
Per tale motivo, ho optato per i peperoncini secchi, comprati al supermercato.
Ho iniziato a fare la salsa ma non ero sodisfatta. Peperoncini troppo secchi e l’unica cosa che ho ottenuto è stata un’ acqua piccante, ma niente salsa.
Cosi’, insieme alla mia amica Patrizia, un giorno siamo andati al mercato, alla ricerca dei peperoncini freschi, giravamo come pazze le bancarelle ma niente da fare, talmente volevamo trovare il peperoncino, che abbiamo scambiato quello finto ornamentale per peperoncino fresco, e se non c’è lo facevano toccare non ci credevamo che era finto…..!! Che risate!!
In quel momento ci sentivamo tristi, niente peperoncino, abbiamo acquistato solo dei cornetti in modo da aggiungere a quelli secchi ed ottenere almeno una salsa.
Ritornando a casa, siamo passati d’avanti ad un supermercato, che secondo Patrizia e fornitissimo….”facciamo l’ultimo tentativo diciamo entrambi!!”
Appena ci avviciniamo al reparto orto-frutta, faccio un salto…..”Patry…. ci sono….. i peperoncini…..l’abbiamo trovati!!!!”” Che felicità!
E cosi  Chili con carne sia!!

Chili con Carne, Tortillas e Southern Spiced Potatoes Wedges.

100gr di salsiccia semplice sale e pepe
200gr di manzo, taglio Noce
200gr di maiale, taglio Coscia
1 cipolla piccola
2 peperoni del tipo “cornetto”
50gr di fagioli rossi secchi – red kidney beans
un quarto di cucchiaino di cumino
un quarto di cucchiaino di mixed spice
circa 6 peperoncini secchi
2 peperoncini freschi

Per prima cosa, mettete i peperoncini secchi in acqua bollente e lasciate in infusione per un paio di ore, in modo da reidratarli.  Nel frattempo pulite i peperoncini freschi e 1 peperone cornetto dai semini e poi arrostite in forno. Una volta arrostiti i peperoncini, spellateli
e frullateli insieme  ai peperoncini secchi, e mano mano aggiungete l’acqua d’infusione, in modo da ottenere una salsa densa. Passate poi la salsa ottenuta al setaccio in modo da eliminare ogni
residuo delle pellicine e semi vari.

Ora in un tegame di terracotta abbastanza capiente, versate la salsa, unite la carne, le spezie, la cipolla e l’altro peperone cornetto tagliati a julienne. Amalgamate  bene tutto, in modo che tutti i sapori si amalgamano tra di loro. Versate un quarto di bicchiere d’acqua, ponete sul fuoco, portate a bollore e poi coprite  e abbassate la fiamma al minimo, continuando la cottura per circa un ora.

Nel frattempo, cucinate i fagioli,  messi ammollo la notte prima, regolateli di sale a fine cottura.
Una volta scolati uniteli alla carne, circa 10 minuti prima di fine cottura.

Per le Tortillas;

Iniziate sciogliendo il sale
nell’acqua. In una ciotola mettete la farina
setacciata, il lievito, l’olio
e aggiungete l’acqua tiepida in cui avrete fatto sciogliere il sale. Impastate gli ingredienti con l’aiuto di un cucchiaio di legno. Mettete ora l’impasto sulla spianatoia e lavorate la
pasta per almeno 10 minuti in modo da ottenere un palla liscia e omogenea.  Ponete in
una ciotola e lasciatela riposare per 30 minuti. Trascorso il tempo di riposo,
riprendete la pasta e formate 8 palline del peso di circa 50 grammi
l’una, con il mattarello stendete ogni pallina formando un disco
rotondo del diametro di 15 centimetri. Mettete sul fuoco una padella per crepes, quando sarà
ben calda, adagiatevi una tortillas, fate cuocere a fuoco moderato
per un paio di minuti, girando la tortillas su entrambi i lati.

Continuate in questo modo fino a quando avrete esaurito tutte le
tortillas. Ogni volta che avrete cotto una tortillas ponetela su un
piatto, una sopra l’altra, coprendole con un canovaccio, in questo modo le tortillas
rimarranno umide e non si seccheranno.

Per il contorno patate speziate; (con le dosi sono andata ad occhio)

6 patate
pangrattato
paprika
aglio disidratato
cipolla disidratato
rosmarino
sale pepe
parmiggiano
zenzero
cipollina disidratata
olio evo

Prescaldate il forno a 250°.
Lavate bene le patate senza sbucciarle e  tagliatele a fette grossolane.  Lavate  bene ed asciugate. Versatele in una ciotola ed unite tutti gli ingredienti. Fate incorporare bene le spezie, versate su una teglia rivestita da carta forno ed infornate per circa 45minuti.

E perchè no…. servite queste tortillas ripiene di chili con carne con una bella birra ghiacciata!

Con questa ricetta partecipo all’ Mtc di Aprile.

A Presto

Terry

Linguine asparagi e gamberetti

Quando a casa viene lo zio, porta con se sempre qualche verdura selvatica raccolta dai boschi e le campagne di Enna durante le sue passeggiate.
Questa volta ha portato gli asparagi!

Per 4 persone;

400gr di Linguine
1 mazzetto di asparagi
200gr di gamberetti  sgusciati
30gr di burro
1 cipollotto fresco
200ml di panna
mezzo barattolo Pane&Pasta agli Asparagi
sale e pepe 

Iniziate, pulendo gli asparagi. Metteteli in una pentola a bollire per qualche minuto, ma non troppo. gli asparagi devono rimanere belli sodi e non ammorbidirsi troppo. Una volta pronti, tagliateli a pezzetti lasciando intere le punte.
Nella stessa acqua di cottura degli asparagi, cucinate la pasta e scolatela al dente.
Nel frattempo, in una padella sciogliete il burro e fate dorare il cipollotto, finemente
tritato. Unite i gamberetti e gli asparagi, tenendo da parte qualche punta per la guarnizione del piatto.
Fateli saltare qualche istante e poi aggiungete la panna e il condimento pane&pasta agli asparagi. Salate e pepate.
Unite le linguine al sugo preparato, facendole saltare brevemente e aggiungendo, se necessario, un goccio di acqua di cottura.
Guarnite con le punte di asparagi.

A presto
Terry

Torta Glassata

Qualche giorno fà ho ricevuto inaspettatamente la collaborazione Lazzaris. Ecco il  pacco di prodotti tra salse e marmellate!

Ecco cosa ho preparato con la mostarda di fragoline….. 
Una Torta Glassata, con crema aromatizzata al marsala e mostarda di fragoline!
Per la base al cioccolato;
4 uova
130gr di farina 00
130g di zucchero 
1 cucchiaino essenza di vaniglia
40gr di cacao
un pizzico di sale
Separate i tuorli dagli albumi,  lavorate con una frusta i primi con lo zucchero fino a farli diventare chiari e spumosi. Aggiungete, sempre mescolando, un pizzico di sale, la vaniglia e la farina e il cacao setacciati. Montate gli albumi a neve ferma e incorporateli delicatamente al composto.
Imburrate ed infarinate uno stampo da 22cm, versate il composto, e cuocete in forno prescaldato a 180° per 25 minuti. Sempre meglio la prova stecchino.
Per la crema;
200ml di latte intero
2 tuorli
40gr di zucchero
20gr di farina 00
100 ml di marsala
Fate scaldare il latte, senza farlo bollire. A parte montate i tuorli con lo zucchero fino a quando diventano spumosi e chiari. Unite a pioggia la farina setacciata poco alla volta e mescolate bene con un cucciaio di legno fino ad ottenere un impsto omogeneo. Diluite con il latte caldo, mescolate  e ponete sul fuoco. Fate cuocere la crema a fuoco basso, mescolando sempre senza mai fare bollire fino a che si addensa. Togliete dal fuoco, fate rafreddare e poi unite il liquore.
Composizione del dolce;
Tagliate la base a meta ottenendo 2 dischi.
Posate un disco su un piatto da portata, bagnate con lo sciroppo della mostarda di Fragoline, farcite con uno strato di crema e alcune fragoline.

Disponete l’altro disco sopra.

Per la glassa;
1 cucchiaino di lemondor
300gr di zucchero a velo
50ml di acqua calda

Amalgamate tutti gli ingredienti fiono ad ottenere una glassa liscia e vellutata.

Versate sopra la torta, lasciandola colare anche sui bordi e decorate con altre fragoline.

Con questa torta partecipo alla raccolta di Sonia

A Presto

Terry.

Treccia ripiena di Sara Papa

Capita spesso che quando c'è qualche ricorrenza, come il natale o il compleanno,  che i miei parenti mi chiedono cosa voglio regalato...... Un tempo chiedevo abbigliamento, scarpe, borse, accessori personali, insomma cose che piacciono a tutte le donne. Ma ultimamente le mie richieste sono cambiate..... ora appena mi chiedono cosa voglio, io rispondo sempre cose per la cucina, caccavelle e attrezzi per le mie ricette!

Ed ecco qui il mio ultimo regalo di compleanno.... per imparare meglio sulla panificazione....due libri di Sara Papa, " Pane, Dolci & Fantasia e "Tutta la bonta del Pane"!!

Dopo che ho letto entrambi i libri, ho fatto la mia prima ricetta dal libro " Tutta la bonta del Pane".

Con un pò di ritardo ecco cosa ho portato alla scampagnata di Pasquetta;



Treccia di Pasqua ripiena

Ingredienti per l’impasto:
600gr di semola rimacinata di grano duro,
400gr di acqua,
12gr di lievito di birra,
5gr di sale.

Per il ripieno: (diverso da quello indicato nel libro)
100gr di olive neri piccanti
100gr di scamorza affumicata
100gr di salame napoli

Per la decorazione:
4 uova,
20gr di semi di papavero,
20gr di semi di mostarda, (il libro prevedeva semi di zucca)
20gr di semi di sesamo,
1 uovo per spennellare. 

Setacciate la farina e versate a  fontana. Sciogliete il lievito nell’acqua e versartelo nella farina. Lavorate tutti gli
ingredienti, tranne il sale, che dovete aggiungere verso la fine. Impastate finche’ otterrete un impasto elastico e omogeneo.
Mettete a lievitare in una ciotola unta d’olio e coperta con un
canovaccio umido fino a che non raddoppia il volume iniziale. Circa 2-3 ore.
Ora versate l’impasto lievitato sulla spianatoia, prelevate circa 150g
e tenete da parte per la decorazione finale. 
Spezzate il resto in tre
parti uguali. 
Modellate con le palme delle mani ogni pezzo dando la forma di un filoncino. 
Con
l’aiuto di un matterello appiattite ogni filoncino,  a nastro della larghezza di 8/9cm circa.
Riempite ogni nastro, il primo con le olive nere, il secondo con la scamorza, e il terzo con il salame. Richiudete la pasta saldando bene le
estremità con i polpastrelli delle dita. 
Allineate i 3 filoncini su 1 teglia ricoperta da carta da forno e cosparsa
di semola. Spennellate con uovo sbattuto e cospargere ogni filoncino con  semi diversi.
Intrecciate i filoncini formando una treccia. Unite le estremità e chiudete a ciambella. Incastrate sopra  le uova 
crude. Prendete la pasta tenuta da parte all’inizio, formate delle strisce e fermate le uova. 
Fate lievitare per altri 20 minuti e cuocete in forno preriscaldato a 180° per 45 minuti circa.

A Presto

Terry

Pennette al salmone

Oggi a pranzo, un piatto di pasta semplice, cremoso dal sapore del mare.

1 cipolla fresca
1 spicchio d’aglio
200gr di salmone affumicato in fette
1 bicchiere di vino bianco secco
200gr di pasta tipo penne
100 ml di panna liquida da cucina
sale e pepe
una noce di burro
prezzemolo q.b.
 
In un tegame anti aderente, mettete il burro e fate soffriggere  la cipolla  affettata e l’aglio tritato. Tagliate il salmone a piccoli pezzi e aggiungete al soffritto, bagnate con il vino e fate evaporare.
Infine amalgamate la panna da cucina e regolate di sale e pepe.
Nel frattempo, cucinate la pasta  e a cottura ultimata mantechiamo con il condimento.
Servite con un pochino di prezzemolo tritato sopra.
portiamo a cottura la pasta e la mantechiamo nel condimento al salmone.

Buon Pranzo

Terry

Ceci e Riso

Visto che ancora c’è un pochino di freddo, approfittiamo di riscaldarci con un bel piatto di legumi.

Ecco come cucino i ceci…..

500 gr di ceci
1 cipolla
1 patata
1 carota
1 cucchiaio di dado
1.5 lt di acqua
riso arborio (1 tazza)
Olio evo

La sera prima mettete i ceci in ammollo
con acqua e un pizzico di bicarbonato.
Tritate finemente carota, patate e cipolla. Nella pentola dove cucinerete i ceci, versate un filo d’olio e rosolate il soffritto, appena è pronto versate i ceci, coprite con un litro d’aqcua, unite il dado e lasciate cuocere a fuoco lento per circa 3 ore con il coperchio.  Passato questo tempo, versate il restante mezzo litro d’aqcua, portate a bollore, versate il riso e continuate con la cottura indicata.

Servite con un filo d’olio.

A Presto

Terry