Pink Layered Cake per il mio compleanno

Giorno 18 è stato il mio compleanno, siccome sono io quella dei dolcetti e delle torte, non potetvo non fare una torta anche per il mio compleanno, dopo tutto li faccio per tutti!!

All’ inizio pensavo di farmi una red velvet, visto che è una torta che mi piace tantissimo, ma poi ho scelto di farla per San Valentino.
Poi stavo per fare una mud cake tutta cioccolatosa visto che  al cioccolato non si può dire mai di no, ma poi ho pensato alla mia rainbow cake crollata, e volevo una rivincita!

Cosi ho pensato di fare una torta a strati con diverse tonalita del rosa, facendo molto attenzione che questa volta rimanesse tutto in piedi!

La base è quella di Martha Stewarth, Pink Layer Cake;

226gr di burro a temperatura ambiente
520gr farina
443gr di zucchero
5 albumi a temperatura ambiente
4 cucchiaini di baking powder (lievito per dolci)
1/2 cucchiaino di sale
375gr di latte intero
2 cucchiaini diessenza di vanilla
colorante alimentare rosa

 In una ciotola setacciate insieme la farina, il baking powder ed il sale. Mettete da parte.
Con le fruste eletriche montate il burro con lo zucchero,
finche non diventa una crema bella soffice. Aggiungete lentamente gli albumi, uno alla volta e incorporateli bene. Aggiungete la
vaniglia e continuate a mescolare a bassa velocita. Ora aggiungete
alternando il composto di polveri(farina,lievito e sale)  ed il latte,
iniziando con la farina e finendo con il latte.
Continuate a mescolare sempre a velocita bassa.
Ora che l’impasto è pronto, dividete in 4 ciotole  (io ho pesato il composto totale e poi diviso)  e in ognuna aggiungete il colorante a goccie, in modo da ottenere le tonalita desiderate. Versate nelle teglie precedentamente imburrate ed infarinate e infornate a 250° per 15minuti.

Per la farcia ho messo la camy cream, devo dire che era la prima volta che la usavo e l’assaggiavo, ed il risultato è stato ottimo!

Camy Cream;
500gr di mascarpone
180gr di latte condensato (un tubetto)
250ml di panna fresca

Montate la panna fresca da frigo, in un altra ciotola, montate il mascarpone con il latte condensato. Unite i due composti con la spatola facendo attenzione a non smontare la panna.

e poi via con panna montata e sac-a-poche….

A Presto

Terry

Cenetta a Quattro!

Ogni anno per San Valentino, preparo una cenetta piccolina per Pipinu, questa volta pensavo di non fare niente ed uscire fuori a cena, poi spunta mia mamma e mi dice….” ma no.. cucina tu, che mi fai perdere una tua cenetta?”
E siccome quando si tratta di cucina non so dire di no, ecco la nostra cenetta a  quattro, con le  tre bambine che giravano attorno al tavolo!

Antipasto;

Insalata di Polpo

1kg di polpo
Aglio di Trapani
Prezzemolo
Olio evo
Limone q.b.
Sale e Pepe

Pulite bene il polpo, oppure se come me avete un bravo pescivendolo fatelo fare a lui!

Fate bollire una pentola bella grande, appena inizia a bollire, prendete il polpo dalla testa ed immergetelo, ripetete quest’ operazione per tre volte, in modo che il polpo s’arriccia. Aggiungete un po’ di sale e cucinate per circa 45 minuti.
Una volta cotto passate sotto l’acqua fredda e poi fate raffreddare completamente.
Preparate il condimento con olio, limone, sale,pepe, aglio schiacciato e prezzemolo. Tagliate il polpo a pezzetti e amalgamate con il condimento. Fate riposare in frigo per un’oretta prima di servire.

Salmone Affumicato

1 confezione di salmone affumicato da 400gr
2 limoni
sale verde
pepe
olio evo
prezzemolo

Disponete le fettine di salmone in un piatto,
spruzzate con il succo di limone , un filo d’olio, pepe e prezzemolo.

Gamberetti marinati

300gr di gamberetti
2 limoni
sale verde
peperoncino
olio evo

Sgusciate e pulite i gamberetti, disponeteli in un piatto e fate macerare con il succo di limone per una mezz’oretta.
Scolateli, e servite con olio e peperoncino.

Primo Piatto;

Riso Venere con cozze e gamberetti;

300gr di riso venere
200gr di gamberetti sgusciati
cozze
prezzemolo
olio evo
aglio
sale verde
Vino aromatizzato Vinchef
pepe

Cucinate il riso in acqua bollente salata per circa 30-40minuti.
In una padella ampia, soffriggete l’aglio, unite le cozze pulite e sfumate con il vino aromatizzato. Appena le cozze si aprono, toglietele. (sgusciateli, lasciando qualcuna per la guarnizione) Rimettete le cozze sgusciate nella padella, unite i gamberetti e un pochino di prezzemolo e fate andare per qualche minuto. A questo punto scolate il riso e saltatelo in padella inseme alle cozze e gamberetti

 Secondo Piatto;

Pesce spada in crosta di mandorle;

4 fette di pesce spada
2 limoni
1 spicchio d’aglio
olio evo
sale verde
pepe
200gr di scaglie di mandorle

Riscaldate il forno a 200°.
Preparate una marinatura con l’aglio, il sale, l’olio e il limone e il pepe. Fate riposare per  un paio di minuti. Ora prendete il pesce spada, irroratelo nella marinatura e poi nelle mandorle, pressate bene in modo che le scaglie di mandorle  aderiscono. Disponete in una teglia rivestita con carta forno e infornate per circa 10 minuti.

Gamberoni saltati in padella;

500gr di gamberoni
2 spicchi d’aglio
olio evo
vino aromatizzato Vinchef
sale verde
pepe

Lavate accuratamente i gamberoni. In una padella versate un filo d’olio e fate rosolare l’aglio, unite i gamberoni. Appena  i gamberoni iniziano a cambiare colori diventando biancastri, sfumate con il vino, salate e pepate.Cucinate per qualche minuto e i gamberoni sono pronti!

E dopo tutto questo un fresco bicchiere di sorbetto cremoso al limone della linea Polenghi. Ottimo come fine pasto dopo una cena a base di pesce!

Che ne pensate di una cenetta cosi?? noi abbiamo mangiato bene e tanto!!

Terry

Domenica……..Pasta ò Funnu

 A casa mia, non è Domenica se a tavola non c’è la pasta ò funnu……

Timballo di anelletti con crosta di Melanzane

700gr di anelletti
2 melanzane
2 bottiglie di salsa di ciliegino
2 Mozzarelle
Aromi per sugo Ariosto
Parmigiano grattugiato
Basilico
Aglio
Olio
Sale

 Tagliate le melanzane a fette non
troppo sottili, immergetele  in acqua e
sale, e fate riposare. Scolatele ed asciugatele con  della carta
assorbente. Scaldate abbondante olio d’oliva in una padella ed iniziate a
friggerle. Quando saranno dorate scolatele e riponetele su un piatto
con carta assorbente.
 In una pentola rosolate l’aglio, versate la salsa di ciliegino, qualche foglia di basilico e un pizzico di aromi. Cucinate per una decina di minuti.
Nel frattempo fate bollire l’acqua, salate e
versatevi gli anelletti, quando saranno cotti al dente scolateli e
riponeteli in una ciotola capiente e condite la salsa. In una teglia versate un filo d’olio e spalmate lungo
l’intera superficie, poi spolverizzate con il pan grattato. A questo punto
disponete le melanzane a raggiera in modo da foderare tutta la teglia.
Versatevi  uno strato di pasta, poi distribuite la mozzarella e parmigiano grattugiato. Ricoprite con la pasta restante. Spolverate con il pangrattato ed infornate a 180° per 20-25 minuti.

Fate intiepidire leggermente  e sformatelo su un piatto da portata.

Buona Domenica

Terry

Lo sturdel della mia ciccina fatto per mio papà

 
 
 
Mio papà adora i dolci con le mele. Ed una volta che era qui da me non potevo mancare di fargli un dolcino tutto per lui………
Questa volta al posto della sua amata apple pie, gli ho prepartao lo Strudel di mele copiato dal ricettario della mia amata ciccina, visto che questo mese lei è la vincitrice del ricipe-tionist!!
 
 
 
Ingredienti:
 
1 rotolo di pasta sfoglia quadrata;
3 mele Golden;
150 gr di uva passa ammollata nell’ Rum;
3 cucchiai di zucchero semolato;
50 gr di pinoli;
la punta da cucchiaino di cannella;
2 cucchiai di mollica di pane;
1/2 bicchiere di Marsala ma si può scegliere qualsiasi liquore aromatico;
80 gr di granella di pistacchio;
la scorza di 1/2 limone grattugiata ;
 
Preriscaldiamo il forno a 150°
In una ciotola tagliamo le mele a pezzetti sottili e non tanto piccoli,
aggiungiamo la scorza di limone, il marsala, l’uva passa, i pinoli, lo
zucchero, la cannella, la mollica di pane, il pistacchio, e giriamo il
tutto versiamo il composto nella pasta sfoglia (meglio se quadrata)
arrotoliamo verso la sua lunghezza ed inforniamo, per circa 30minuti.
 
 A Presto
Terry
 

Red Velvet Valentines………Gluten Fee for MTC

 Oggi è San
Valentino, il giorno dedicato a chi si ama e si vuole bene. Quest’anno
oltre a mio marito e le mie bimbe,  trascorrerò questo giorno anche con i miei
genitori, visto che sono venuti per una breve vacanza qui da me.




A me piace
festeggiare questo giorno, anzi è un giorno in più per esprimere l’amore in modo più
romantico…..  



Il volersi bene
per me è una cosa fondamentale, non si può vivere senza amare, senza
gioie e senza la forza che ti danno tutti quelli attorno a te, parlo ovviamente di Farfallina, Pipina, Picipi e di Pipinu. Anche se la giornata è
una corsa continua, il loro affetto mi riempie il cuore…. e tutta la
stanchezza vola via!



Poi ci sono gli
amici… all’ inizio, con loro, era solo una conoscenza
virtuale, che col tempo si è trafsormata in una conoscenza reale. Non c’è
giorno che non ci sentiamo, anche solo per raccontarci sciocchezze, e sappiamo che ci saremo sempre l’una per l’altra.

Tramite questo mondo virtuale,  ho conosciuto anche  Stefania,
ed il suo blog che racconta la sua vita e quella della sua famiglia. Lei e suo
figlio sono celiaci,  ed nel suo blog si trovano un’ infinità di consigli
su come affrontare questa problematica giornaliera. 



Durante una
serata di Luglio l’ho conosciuta personalmente. Che dire un raggio di
sole, occhi bellissimi ed una risata che ti rapisce. Una donna dalle
mille risorse. Abbiamo trascorso una serata piena di risate a non finire!!  A Stefania  gli
si legge negli occhi  l’amore che ha dentro quando racconta le sue
storie.



Fino a qualche
giorno fà, abbiamo passato un altro pomeriggio insieme, per festeggiare
il pre-compleanno della nostra amica Flavia.

Durante
questo pranzo Flavia ha cucinato tutto gluten free, e devo dire che
tutti quelli presenti hanno mangiato più che bene, e se non c’è lo
dicevano nemmeno ci accorgevamo che era un menu gluten free!! Basta
scegliere gli ingredienti giusti e fare attenzione!!



Racconto tutto questo di Stefania perchè dopo una lunga attesa, ad MTC è arrivato il suo turno, finalmente ha VINTOOOOOO!!!



Con lei ogni mese si scherza per una sua vittoria, ma questo mese non è uno scherzo ma una realtà.
Lei insieme ad Ale e Dani hanno scelto la Red Velvet Cake.


Si, la Red Velvet,  la conosco, e la faccio spesso. Ma questa è la prima volta che la faccio seguendo la  ricetta  gluten free di Stefania!








E’ qui che
ho scoperto la vera lotta giornaliera di Stefania, la ricerca dei
prodotti giusti!! E poi in cucinia, facendo attenzione alla
contaminazione!

 Ora passo alla ricetta copiata esattamente da Stefania;
160 gr di farina di riso sottilissima tipo amido (Le Farine Magiche Lo Conte)


60 gr di fecola (Pedon)


30 gr di Maizena


1/2 cucchiaino da tè di sale


8 gr cacao amaro (Pedon)


110 gr burro non salato a temperatura ambiente


300 gr di zucchero


3 uova medie (io uso quelle bio codice 0, ma non è rilevante ai fini della celiachia)


1 cucchiaino da caffè di estratto vaniglia bourbon (o i semi di una bacca, ma non usate la vanillina)


240 ml di buttermilk (ma se non lo trovate, fate inacidire per 20 minuti la stessa quantità di latte con 3 gocce di limone)


2 cucchiai di colorante rosso (Made in Malta)


1 cucchiaio di aceto bianco


1 cucchiaino da tè di bicarbonato di sodio


Pre-riscaldate il forno a 175°C.


In un recipiente mescolate le farine, il sale, il cacao. In un altro
recipiente, sbattete il burro per 2-3 minuti, finché sarà soffice e poi
aggiungete lo zucchero e sbattete per altri 3 minuti.


Aggiungete le uova, una alla volta, sbattendo 30 secondi dopo ogni aggiunta.


Mescolate il colorante al buttermilk e quindi versate poco per volta
al composto di burro, alternando le polveri al buttermilk. Possibilmente
iniziate e finite con la farina. Aggiungete anche la vaniglia e
mescolate.


In una tazzina (capiente) mescolate il bicarbonato all’aceto bianco,
facendo attenzione a versarlo subito nell’impasto (altrimenti ve lo
troverete per tutta la cucina) e incorporatelo bene con una spatola.

Imburrate due teglie da 18/20 cm e spolverizzate con farina di riso.

prima della cottura

 Fate cuocere per 40/45 minuti, o finché non vedete che è cotto (con il
trucchetto dello stuzzicadenti!)

dopo la cottura

  Ho congelato le basi chiuse in pellicola e poi con un mega cutter a forma di cuore, ho tagliato la sagoma della torta. Da notare che la torta con tutto che era congelata, nello stesso tempo era rimasta molto morbida!

Per  me la morte della Red Velvet Cake  è con la cheescream-buttercream!


Ecco la dose;


 230gr formaggio cremoso tipo Philadelphia

·      120gr burronon salato a temperatura ambiente

 150gr zucchero a velo (Pedon)

·      2 cucchiaini di estratto di vaniglia 

Montate il burro finché  diventa  cremoso, unite lo zucchero, l’estratto di vaniglia e il formaggio. Montate ancora per almeno 5 minuti.


Per la decorazione;


fragole fresche   e
rose in pdz




 Ed ora vi lascio e corro a preparare una cenetta a base di pesce.


Buona Serata e Buon San Valentino a tutti voi!





Terry






Con questa torta partecipo alla raccolta mensile di Sonia



Cuori Golosi …..sullo steccho

Tra qualche giorno sarà San Valentino…. Una festa dedicata a tutti gli innamorati.

Ecco un dolce facile e veloce da fare, che colpisce sicuro…e non solo al cuore!!! 🙂

Ecco cosa serve;
Pan di spagna colorato rosso
Amarene Fabbri 
Fudge al cioccolato fondente

e uno stampo  a  cuore per gelati della linea Silikomart.
stecchi in legno

Per il fudge;
un tubetto di latte condensato
15gr di burro
150gr cioccolato fondente

In un pentolino sciogliete a bagnomaria il cioccolato fondente con il burro e il latte condensato
 
Con un cutter a forma di cuore tagliate dei cuoricini dal vostro pan di spagna, stando attenti alla dimensione, (deve essere proprio piccolo in modo che viene un cuore al centro).

Ora prendete lo stampo  inserite gli stecchi per gelato dentro,

 versate il fudge dentro gli stampini e dopo inserite un cuore di pan di spagna.

In alcuni cuori al posto dei cuori di pan di spagna insertie delle amarene.

Fate riposare per un paio di ore in frigo e poi sformate delicatamente, ed il gioco è fatto.

Buona Giornata

Terry

é Arrivato Carnevale……..Graffe di Patate

 

Carnevale, la festa dei grandi e dei bambini, maschere e colori ci circondano………
e come in ogni festa ci sono i dolci tipici…….ecco le frittelle o graffe di carnevale!! Per questa ricetta useremo il bimby, in attesa della planetaria!

Per l’impasto;
300gr farina 00
25gr di lievito di birra
250gr di patate lesse
50gr di zucchero
1 bustina di vanillina
scorza grattugiata di 1 limone e 1 arancia
mezzo cucchiaino di sale
1 uovo e 1 tuorlo
50gr burro liquefatto
50 ml latte tiepido
Olio di Semi d’arachidi per friggere

Per cospargere:
Zucchero semolato q.b.

Inserite il burro nel boccale 1 Min. 30 Sec. 50° Vel. 1. Mettete da parte.

Inserite nel boccale le patate a tocchetti e cuocete. 25 Min. Temp. Varoma Vel. 1.
Aggiungete tutti gli altri ingredienti tranne il latte e mescolate. 30 Sec. Vel. 5/6.
Infine aggiungi il latte e impastate. 1 Min. Vel. 6 e poi 1 Min. Vel. Spiga.

Ora prendete l’impasto, staccate dei pezzi di pasta di circa 60gr e formate dei salsicciotti o cilindri( chiamateli come volete) dello spessore di circa 1cm,  chiudete  le due estremità sovraponendoli.
Trasferite le vostre graffe
su dei vassoi cosparsi di farina.Copritele con un panno asciutto e mettetele a lievitare in un posto tiepido, fino a che triplicano di volume. Devono diventare belle gonfie e soffici.
Aiutandovi con una spatola, prendetele e tuffatele in olio profondo ben caldo. Una volta che l’olio è caldo, fatele friggere a fuoco moderato,
rigirandole spesso, per avere una doratura omogenea. Dovranno essere belle dorate. Posatele
su della carta assorbente solo per un’attimo e  subito dopo passatele nello
zucchero semolato altrimenti rischierete che non si attacchi
adeguatamente.

Buon Carnevale a tutti voi!!!

Terry

Grissini Stirati

Ve lo ricordate il mio lievito  madre?….. purtroppo non c’è più 🙁

l’ultima cosa che o fatto usandolo sono stati i grissini stirati delle Sorelle Simili.

Ingredienti

300 g di farina 00
200 g di lievito madre
6 g di sale
40 g di olio
125 g di acqua
1 cucchiaino raso di zucchero
farina di semola di grano duro
altro olio per spennellare

Procedimento

Fate la fontana, amalgamate al centro
tutti gli ingredienti e impastate il tutto, battendo per 8-10 minuti. l’impasto
non deve essere  troppo morbido. Ora formate un filone e stendete in un
rettangolo di circa cm 30 x 10, mantenente una forma più regolare
possibile, appoggiate  su uno strato  di farina di semola di grano duro, spennellate abbondantemente con olio di oliva la superficie ed anche i
lati e infine cospargete tutto con altra semola. Coprite a campana e posate a 
lievitare per un’oretta. Con un coltello a lama alta o con una grande
spatola tagliate dal lato corto dei bastoncini larghi circa un dito,
senza smuovere troppo la pasta afferrateli al centro con le dita e
assottigliate tirandoli delicatamente e spostando contemporaneamente le
dita verso l’esterno mano mano che la pasta si assottiglia. Disponete i grissini sulla teglia  ben distanziati, se prendete troppa pasta e il grissino risulta
troppo lungo, tagliatelo al limite della teglia, e il pezzetto che  rimane cuocetelo così come è poiché non è possibile reimpastarlo. Mettete subito in forno a 200° per 18-20 minuti circa.

Buona giornata
Terry

Spider Man Cake per un piccolo grande eroi

Eccomi di nuovo con le mani nello zucchero,
questa volta con  una torta tutta maschile…………

L’anno scorso Mattia, il figlio di una coppia di amici,  era affascinato da Ben 10 e per il suo 3° compleanno l’ho accontentato con una torta a tema.
Quest’anno il super eroi è cambiato, è arrivato il turno dell’uomo ragno!

E non vi dico la fatica per realizzarlo, mi sono resa conto che spiderman è davvero brutto!! 🙂

La base sono 2 pan di spagna,
uno farcito con crema cioccolato
e il secondo farcito con cremabiancomangiare.

La copertura e il modelling sono sempre fatti con la solita pdz con l’aggiunta di cmc.

Mattia era davvero contento quando ha visto la sua torta, che completava tutta la sua festa a tema.

Buona Serata

Terry