Sabato si……Pizza!

E sabato sera si mangia la pizza…….. ecco la versione fatta con il bimby.

Per 3 pizze:

600gr di farina00 per pizza Molini Rosignoli
330gr di acqua
30gr di olio evo
15gr di lievito
10gr di sale
10gr zucchero

Versate nel boccale in quest’ordine, acqua,olio, lievito, zucchero, farina e sale. Lavorate per 2min,vel spiga.
Coprite con un panna umido e fate lievitare per un paio di ore.

prima e dopo la levitazione

                                                              

                                         

 Pizza pancetta e scamorza affumicata

                       

  Pizza con wrustel…. la più amata dai bambini

                                       

  Pizza con melanzane fritte e scaglie di grana

Buon sabato sera……….

Terry

Vincitori La pasqua a tavola – Il mio primo contest

 Finalmente dopo circa 15 giorni dalla fine del mio primo contest “La pasqua a Tavola”   posso proclamare  i vincitori.

Vi rubo solo 2 secondi per dire……..  GRAZIE a tutti quelli che hanno partecipato, sono arrivate  ben 134 ricette, una più bella dell’altra, non mi sarei mai aspettata un riscontro cosi positivo.
Durante questa avventura mi sono imbattuta in molti blog belli che non conoscevo. La scelta è stata dura perchè tutte le ricette che sono arrivate erano molto invitanti.

La  scelta e stata fatta  sul gusto personale, sempre rispettando il tema della Pasqua, quindi senza allungarmi troppo ecco che  vi annuncio i vincitori…………

Per la sezione Dolci………

                     uno stampo in silicone di 1kg e 6 miniporzioni Colomba della linea Happyflex

il premio va a ……….

Oggi pane e salame Domani….. con la ricetta Hot Cross Buns

  E’ stato amore a prima vista, mi ha fatto venire in mente la mia infanzia,  da me questi dolcetti sono una tradizione, non c’era pasqua senza hot cross buns e questa versione con frutti di bosco e cioccolato bianco mi ha incuriosita molto… sicuramente la proverò!

Per la sezione Salati……….

                                         uno stampo Angello in silicone della linea HappyFlex

il premio va a ……..

L’officina dell’cibo …………. con la ricetta Vridett

Per me non c’è Pasqua se a tavola non c’è l’agnello, almeno cosi sono cresciuta! Questa ricetta mi ha colpito per il suo racconto, la tradizione tramandata e il suo modo diverso di presentare l’agnello alle ricette classiche alla quale sono abbituata a vedere e mangiare.

Il terzo ed ultimo premio per la miglior foto…………..
(che sia chiaro, io di fotografia  capisco  ben poco se non niente, ma se vedo una foto fatta bene so apprezzare:) )

uno stampo Pulcino in silicone della linea Happyflex 

va a ……..
DolciPensieri………. con la foto per la ricettta “Resta” Pasquale di Como

Ringrazio in particolare per la collaborazione e i regali offert la  HappyFlex.

Grazie di cuore a  tutti i partecipanti che hanno reso possibile questa mia prima avventura,
alle giudichesse FrancescaFlavia che mi hanno accompagnata
e infine
complimenti alle vincitrici, che invito a mandarmi tramite mail i loro dati.

A Presto

Terry

Collaborazione Grok

Giusto ieri ho ricevuto un pacco sfizioso e goloso!
Sfizziosi stuzzichini al formaggio 100% GranaPadano, ideali per preparare ricette sfizose, fingerfood, ma sicuramente ottimi da consumare cosi al naturale durante qualche passeggiata!

Una campionatura di prodotti Grok formata da tre tipi :

Gusto Classico – 100%Grana Padana
Gusto Deciso –  Sapore intenso
Con Cereali –    formaggio con cereali soffiati

e quindi via con ricettte sfiziose e Grokanti!!

Una merenda completa – Quadrotti cioccolato e noci e milkshake

 

 
Per evitare di dare alle mie bimbe sempre cose comprate (che contengono conservanti ecc..), 

Quasi ogni settimana  preparo per loro una sana colazione e merenda.

Questa settima ho preparato questi quadrotti....., Che secondo a Pipinu sono risultati buonissimi e gustosi!
Per 12 quadrotti:
2 cucchiai di cacao in polvere
125gr di noci tritate
1 cucchiaino di lievito per dolci
1pizzico di sale
100gr di zucchero di canna
100gr di zucchero semolato
50gr di margarina
1 uovo
1 bicchiere di latte
Per la decorazione e il ripieno:
100gr di cioccolato bianco
100ml di panna fresca
Mescolate la farina, il cacao, le noci tritate, il lievito  e il sale.
A parte montate lo zucchero di canna e quello semolato con la margarina, fino ad ottenere un composto spumoso. Aggiungere l’uvo leggermente sbattuto e continuate a montare.
Unire i due composti e piano piano aggiungete il latte fino a che non si amalgamano bene tutti insieme.
Versate l’impasto in una teglia da forno di circa 30×20 ben imburrata,livellate la superficie con una spatola e cuocete sul ripiano centrale del forno precedentamente riscaldato a 175° per circa 20-25 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare completamente.

Nel frattempo preparate la ganache al cioccolato bianco, tritate il cioccolato e versateci sopra la panna riscaldata. Mescolate fino ad ottenere una crema lisca è densa. Fate raffreddare.
Una volta che tutto è ben freddo, prendete la base e tagliatela a metà, spalmateci sopra  la crema di cioccolato bianco,(lasciando un po’ di lato per la decorazione), e coprite con l’altra meta. A questo punto tagliate a quadrati e poi decorate con dei fili di crema al cioccolato bianco.
Per accompagnare queste merendine ho  preparato anche una bevanda, uno specie di frappe!
Per un bicchiere:
1 quadrotto di cioccolato e noci(senza ripieno di crema)
1 cucchiaio di crema al cioccolato bianco
200ml di latte intero freddo di frigorifero
Versate tutti gli ingredienti nel frullatore e frullate  fino a che non si omogenizza tutto. 
Con questa merenda completa partecipo al contest  Fare merenda ci piace da…Matti
 sperando che anche a Matti piacciono!!

Ciao 
Terry

Pane e Panelle

 Frugando nel ricettario di Stefania, mi sono imbattuta in questa 
Ricetta.
 Subito mi è venuta in mente una serata tra amici di qualche 
anno fà!

 Eravamo a casa di amici di mio marito per seguire una partita 
di calcio dei mondiali, uno di questi ragazzi era palermitano e ci ha 
invitati tutti a mangiare pane e  panelle che aveva fatto lui stesso. A 
me sono piacuti un sacco, anche se da quella volta non li ho mai più mangiati, ma 
appeno ho trovato la ricetta di stefania.... ho detto quale miglior 
occassione per rimangiarli??!!
Ecco la ricetta delle panelle:
600 gr di acqua
sale e pepe
prezzemolo q.b.
Olio di semi di girasole per friggere
Mettere la farina di ceci, l’acqua e il sale nel Bimby – 7 minuti vel 3 a 70°.
Quindi far cuocere altri 7 minuti a 90° vel 4, e poi altri 7 minuti vel 6.
30 secondi prima del termine della cottura aggiungere il prezzemolo tritato.
Travasare subito in un contenitore unto di olio, io come consiglia Stefania ho usato uno stampo da plumcake. Lasciare riposare per almeno 4 ore.
Passato questo tempo, sformare il pezzo intero e tagliare a fette sottili e friggere in abbondante olio.
Servire calde con una spolverata di sale.
Per accompagnare queste panelle ho preparato  dei  pomodori conditi con aglio, basilico, olio evo, sale e pepe.
 E con questa partecipo al The Recipe-tionist di Aprile.
Ciao
Terry

Frangipane Golosa…. e siamo a 3!

Questa è la terza frangipane che faccio nel giro di 2 settimane, non sono pazza …… è solo che l’MTC mi sta dando alla testa, e poi dovevo esaudire il desiderio del marito e la sua idea di frangipane golosa!!

Ecco la versione golosa:

Pasta frolla al cacao:
330gr farina 00Molino Chiavazza
20gr di cacao
250gr burro
150gr zucchero
3 tuorli
un pizzico di sale
vaniglia

Preparate la frolla, mescolando la farina, il burro freddo di frigorifero, lo zucchero, i tuorli, la vaniglia e il sale. Impastate rapidamente in modo che la frolla non si riscaldi. Avvolgete nella pellicola e fate riposare in frigorifero.

La crema Frangipane è sempre quella di Ambra
100g di farina di mandorle

100g di burro appena ammorbidito
100g di zucchero semolato
1 uova
30g di fecola di patate
Montate il burro con lo zucchero fino ad ottenere una crema spumosa. Con le fruste sempre accese, aggiungete le uova leggermente sbattute e l’acqua di fiori di arancio. Incorporate la farina di mandorle poco per volta e la fecola, continuate  a montare, fino a che non risulti una crema liscia ed omogenea.
Crema alle nocciole  – simil nutella fatta con il bimby:
100gr di cioccolato fondente
100gr di cioccolato bianco
50gr di burro

80gr di latte
60gr di nocciole tostate e spellate
80gr di zucchero

    Polverizzare nel boccale lo zucchero e le nocciole  30sec, vel. turbo.
    Unire il cioccolato e tritate per altri 20 sec,vel. turbo.
    Aggiungere il latte ed il burro 5 min. 50° vel. 4.
    Travasare subito in un vasetto di vetro, lasciare raffreddare e chiudere ermeticamente per poi conservarlo in frigo. Io l’ho versata direttamente sopra la frolla.

    Montaggio del dolce:

    Rivestite uno stampo ben imburrato ed infarinato per crostate con la pasta frolla al cacao, bucherellate con una forchetta, coprite con un foglio di carta forno, cospargervi sopra dei fagioli secchi ed infornate a 180° per circa 10 minuti. Passato questo tempo togliete la carta forno e i fagioli ed infornate per altri 5 minuti. Passato anche questo tempo, spalmate uno strato di crema simil nutella, distribuite il composto di crema frangipane, ed infornate sempre a 180° per circa 20 minuti, o fino a quando la crema frangipane non è bella dorata. Io verso fine cottura ho messo alcune gocce di cioccolato ma la crema frangipane si era già cotta e quindi questi sono rimasti in superficie, la prossima volta li devo mettere quando la crema è ancora morbida.

    Il marito ha gradito ed anche le amiche che sono venute a prendersi il caffè!!

    Baci
    Terry

    The Recipe-tionist di Aprile…..Scaloppine gorgonzola e speck

    Eccco un’altra sfida mensile, The Recipe-Tionist,   alla quale partecipo con tanto entusiasmo consapevole che la vittoria per me è molto ma molto lontana visto che scelgo sempre piatti semplici!

    Questa volta la scelta è caduta su questo piatto, visto che io sono amante dei formaggi, volevo proprio gustare questo abbinamento con il gongonzola…..il risultato…… ottimo un gusto eccezzionale al mio palato, grazie Stefania per la tua ricetta e complimenti per il tuo straordinario ricettario!

    Passsiamo alla ricetta:
    per 2 persone:

    4 fettine sottili di vitello
    50gr di formaggio gorgonzola
    4 fettine di speck
    1 bicchierino di grappa
    40 gr di burro
    farina di riso Molino Chiavazza
    brodo vegetale
    sale e pepe

    Battete
    le fettine di carne in modo da renderli il più sottile possibile e incidete i bordi per non farle arricciare durante la cottura.
    Infarinate le fettine con la farina di riso e scotolate via quella in eccesso. Mettete
    il burro in una padella molto larga e fate fondere a fuoco basso.
    Mettete le scaloppine e alzate la fiamma, fatele dorare da entrambi i
    lati.
    Salate leggermente e bagnate con la grappa e lasciatela evaporare.
    Unite poco brodo e continuate la cottura per circa tre minuti.
    A questo punti, disponete su ogni scaloppina, una fettina di speck e un po’ di
    gorgonzola. Coprite e fate sciogliere il formaggio.
    Pepate e far cuocere
    ancora due minuti.
    Servite su un letto di rucola.

    Come aveto letto questo è un piatto veramente semplice da preparare ma vi assicuro un sapore eccezzionale, se ne avessi fatti di più me li sarei mangiata senza problemi talmenti mi è piacuto questo abbinamento.

    Ciao
    Terry

    Collaborazione con Flavourart

    Dopo una lunga attesa di circa un mese ecco che mi sono arrivati gli aromi da me scelti dal loro negozio online.

    Ecco quello che ho scelto:

    Aroma Pandoro
    Aroma Pannettone
    Aroma Vaniglia classica
    Aroma Vaniglia Bourbon
    Aroma Caramello
    Aroma Pistacchio
    Aroma Tuttifrutti
    Aroma biscotto
    Aroma Irishcream
    Aroma Bacon

    L’attesa è stata cosi lunga proprio perchè, FlavourArt dispone  di circa 1300 materie prime, delle quali molte presenti in quantitativi molto piccoli, gli stock mantenuti al minimo per garantire sempre ingredienti freschi  in ogni produzione.

    Gli aromi sono  disponibili per ogni tipo di clientela, a partire dalle grandi industrie, artigiani, piccoli laboratori e privati.

    Gli aromi FlavourArt si possono usare per prodotti da forno, dolci, gastronomia varia, gelati, bevande,ed anche profumazione per ambienti.

    Ed ora via all’immaginazione ………  mi tocca sperimentare questi nuovi aromi!!

    Frangipane 2…. Con marmellata di fragole

     E la sfida continua……ecco un’altra Torta frangipane per L’MTC!

    Semplice semplice, ottima per l’ora del tè, anche se noi l’abbiamo consumata a colazione, e mentre mio marito la gustava mi ha fatto una richiesta, dicendomi…..ma tu lo sai che io non vado pazzo per la marmellata, se era fatta con…….  avrei gradito molto di più! Quindi mi tocca accontentarlo, e poi si lamenta che a casa ci sono sempre dolci in giro e che deve iniziare la dieta che si rimanda da Lunedi in Lunedi!!

    Infatti sto notando che questo meso ho pubblicato solo ricette dolci, e mi sa che per questo mese i dolci non sono finiti.

    Per la pasta frolla:
    350gr farina 00
    250gr burro
    150gr zucchero
    3 tuorli
    un pizzico di sale
    vaniglia

    Preparate la frolla, mescolando la farina, il burro freddo di frigorifero, lo zucchero, i tuorli, la vaniglia e il sale. Impastate rapidamente in modo che la frolla non si riscaldi. Avvolgete nella pellicola e fate riposre in frigorifero.

    La crema Frangipane è sempre quella di Ambra(come da regolamento)
    100g di farina di mandorle

    100g di burro appena ammorbidito
    100g di zucchero semolato
    1 uova
    30g di fecola di patate
    1 cucchiaio di acqua di fiori d’arancio
     Montate il burro con lo zucchero fino ad ottenere una crema spumosa. Con le fruste sempre accese, aggiungete le uova leggermente sbattute e l’acqua di fiori di arancio. Incorporate la farina di mandorle poco per volta e la fecola, continuate  a montare, fino a che non risulti una crema liscia ed omogenea.

    Montaggio della torta:
    Rivestite uno stampo ben imburrato ed infarinato per crostate con la pasta frolla, bucherellate con i rebbi di una forchetta, coprite con un foglio di carta forno, cospargervi sopra dei fagioli secchi ed infornate a 180° per circa 10 minuti. Passato questo tempo togliete la cartaforno e i fagioli ed infornate per altri 5 minuti. Passato anche questo tempo, spalmate uno strato di marmellata di fragole
    distribuite il composto di crema frangipane, versate un altro giro di marmellata sopra, circa 2/3cm dal bordo della tortiera, cospargere con poche scaglie di mandorle ed infornatesempre a 180° per circa 20 minuti, o fino a quando la crema frangipane non è bella dorata.

    Fate rafreddare e poi decorate con dello zucchero a velo e gustate!

    e per accontentare il marituccio, care Ale e Dani aspettate anche la terza!!

    Baci Terry