Sausage Rolls

Un’ idea sfiziosa,  per le feste e i buffet, un fingerfood da leccarsi le dita!!!

un disco di pasta brisè
6 wrustel
scamorza affumicata
ketchup
semini di sesamo.

Aprite il disco di pasta brisè, grattate sopra un po’ di scamorza affumicata, posizionate i wrustel e arrotolate.

Tagliate a pezzi i wrustel avvolto nella pasta, spalmate sopra un pò di ketchup e aggiungte i semini si sesamo sopra.

Infornate a 180° per circa 15minuti o fin’a quando la pasta e ben dorata.

Anche con questi bocconcini partecipo al Contest di Nany e Lolly 
per la categoria Ricette Salate.

Ciao
Terry

Ben10 Cake.

Ecco l’ultima torta che ho realizzato!

Come base ho usato il solito pandispagna con bagna al maraschino e farcia con crema al cioccolato della mia amica Laura.

 Crema al cioccolato

2 tuorli d’uovo
400g zucchero
1 litro di latte
100gr cacao
200gr amido

Lavorate i tuorli con lo zucchero, poi aggiungete un pò di latte e un pò di farina setacciata e cacao, continuate questo procedimento  fino a finire gli ingredienti e poi mettete su fuoco basso girando sempre con la frusta.

Il personaggio di Ben 10 è stato realizzato con la tecnica 2D, devo dire la verita è più facile di quello che pensavo, cose se si sta facendo un puzzle!!

Auguri Mattia per i tuoi 3 Anni!!

Coconut Balls

Ecco l’ultimo dolcino che ho portato alle mie amiche tortare!!

250gr di biscotti secchi
1 barattolo di latte condensato
cocco disidratato
coloranti alimentari
vari aromi

Sbriciolate i biscotti con l’aiuto di un mixer, unite il latte condensato ed amalgamate il tutto, risultera un impasto  morbido e appiccicoso.

A questo punto dividete l’impasto in varie ciotoline dipende da quanti gusti volete fare.
Aromatizzare ogni impasto a vostro gusto e dopo con l’aiuto di un cucchiaino formate tante palline piccole.

Una volta che avete formato le palline, rigiratele bene nel cocco. Fate riposare qualche oretta in frigo prima di servire.

Un’idea carina per le feste dei bambini e di colorare il cocco con i colori alimentari, ad ogni gusto abbinate un colore a scelta.

Io ho fatto colore verde per quelli aromatizzati al cocco, colore rosso per quelli aromatizzati alla fragola, e colore giallo per quelli aromatizzati alla vaniglia.

Con questi dolcetti partecipo al Contest di Nani e Lolly per la categoria Dolci.

 Ciao
Terry

Crema di patate

Ecco un piatto semplice e veloce da preparare,
ma sicuramente gustoso ed ideale per queste sere fredde invernali.

500g di patate
1 spicchio d’aglio
erba cipollina fresca
olio evo q.b.
acqua
prezzemolo
50gr di pancetta
tocchetti di grana
alcune fette di pane di casa
sale e pepe

Lavate bene le patate, sbucciatele e tagliatele a tocchetti non troppo grossi.   In una casseruola versate un filo d’olio evo e fate rosolare l’aglio e la cipollina, unite le patate e fate sofriggere per qualche minuto. Aggiungete l’acqua fino a quando  le patate non saranno coperte, aggiungete un po di prezzemolo e il grana a tocchetti, insaporire con il sale ed il pepe.
Coprite e cucinate a fimma bassa per circa 20 minuti,  mescolando ogni tanto e se necessario aggiungete altra acqua.
Man’mano che mescolate con un cucchiaio di legno iniziate a schiacciare le patate( ma non deve risultare un pureè, devono rimanere dei pezzettini)
In una piccola padellina fate rosolare la pancetta in modo che diventa bella croccante.
Prendete le fette di pane, tagliatele a cubetti piccoli e fate abrustolire sotto il grill.

Servite la crema di patate con i pezzettini di pancetta croccante e di crostini di pane sopra.

Baci
Terry

Le Tagliatelle al Ragu di Mare per l’MTC di Gennaio

 Anche questo mese per me l’ Mtc – Menu Turistico Challange  è stata una vera sfida! La vincitrice del mese di Dicembre Alessandra, ha scelto Le Tagliatelle.

Non era la prima volta che facevo la pasta fresca a casa, ma ho usato sempre la macchina, mai a mano.
Questa volta invece la sfida prevedeva che tutto il procedimento venisse fatto a mano. All’ inizio avevo paura di non riuscirci e di combinare qualche pasticcio che al posto delle tagliatelle usciva fuori qualche nuovo formato di pasta, ma alla fine il risultato è stato molto soddisfacente, anche se magari qualche imperfezione nella misura delle stircioline c’è, ma chi se ne frega l’importante che mi sono divertita ed il risultato è stato soddisfacente.

Mi sono ritrovata alle 8.30 di mattina  a ballare la bachata  mentre impastavo,   la mia piccolina        all’ inizio mi ha guardata e non capiva quello che stavo facendo, e poi mi fa….” mamma  cosa stai facendoo??” ed io tutta contenta mi sono messa a  cantare …….
“sono le tagliatelle di nonna Pina, un pieno di energia, effetto vitamina, mangiate calde col ragù, ti fanno il pieno per sei giorni ed anche più!!”

Allora lei e mi fa…” mamma posso fare anche io?” ed io gli ho dato un pezzo d’impasto, cosi lei  è salita  sulla sedia vicino a me ed ha iniziato ad imitarmi muovendo il bacino e cantando la canzone…….e chi ci fermava più!!

Passo ora alla ricetta,
per 3 persone:

220g di Farina “0” Molino Chiavazza
2 uova

Versate la farina su di un piano di lavoro formando una fontana, fateci un buco al centro e rompete le uova dentro.

Con una forchetta piano piano iniziate ad incorporare la farina. Quando le uova si saranno assorbite bene, cominciate a lavorare l’impasto con le mani, lavorate per bene per circa 10-15 minuti o fino a quando l’impasto non risulta abbastanza elastico e morbido. A questo punto formate una palla e fate riposare a riparo dall’aria,  avvolto nella pellicola.
Fate riposare circa 20-30 minuti, più lasciate l’impasto riposare, meglio si lavora.

Passato il tempo di riposo, spolverate il piano da lavoro con la farina, poggiate la palla e spolverate anche questa. Con l’aiuto di un mattarello iniziate a tirare la sfoglia.Per tirare la sfoglia ho seguito i consigli  di Flavia e quelli di Alessandra.

Ecco la mia sfoglia, ho aggiustato i bordi,

 arrotolato, e tagliato le stirscioline.

 eccole tutte pronte!!

 Mettere l’acqua sopra il fuoco, e iniziate a preparare il sugo………

 Per il Ragu di mare ci vogliono:
1 cipolla piccola
1 spicchio d’aglio
cozze (lasciate qualcuno con il gusio per servire)
vongole
gamberetti
seppioline
una fetta di pesce bianco – io ho messo la platessa
alcune olive nere
1 piccolo grappolo di pomodori datterini
mezzo bicchiere di vino bianco
1 cucchiaino di pesto di basilico
Sale e pepe

Pulite e tagliate le seppioline. Fate dorare la cipolla e l’aglio tritati finemente e aggiungete le seppioline e fate rosolare e dopo aggiungete il vino. Lasciate evaporare  e  se vedete che il pesce è ancora duro aggiungete un po’ d’acqua di cottura della pasta. Agginguete il pesce bianco tagliato a pezzettini, i gamberetti, le cozze, le vongole e i pomodorini tagliati a meta e le olive nere e  il pesto di basilico. Aggiustate di sale e pepe e cotinuate la cottura a fiamma bassa. Scolate le tagliatelle  e  fatele saltatere velocemente in padella.

Servite con qualche goccia di pesto sopra.

Noi ci siamo leccati i baffi, speriamo che a voi piace.

Ciao
Terry

“Pudina tal Hobz” – Torta di pane dolce Maltese


Uno dei  dolci tipici tradizionali Maltesi e fatto con il pane avanzato dei giorni precedenti. Non so bene come è nato questo dolce, ma mia nonnami  raccontava sempre della Seconda Guerra Mondiale, e che hanno vissuto lunghi giorni con carenza di cibo, e ogni minima cosa che avanzava veniva messa da parte per il giorno dopo , che era essenziale per andare avanti,

 cosi nulla andava spercato.
 Cosi è nato questo dolce, “Pudina tal-hobz”, una specie  di torta di pane. Inizialmente fatta solo co latte, uova, zucchero, e per chi lo possedeva un pò di cioccolato. Poi con il passare del tempo, questo dolce si è arricchito con  frutta secca. Oggi giorno ogni famiglia ha la sua versione di questo dolce, qui vi lascio la versione di casa mia, quella che mia nonna ha passato a mia  mamma e che ora è scritta anche nel mio ricettario.

Se siete davvero golosi, mangiata calda con un pò di gelato alla vaniglia è una vera goduria!  
Invece a mia nonna,  piaceva mangiarla  fredda, tagliata a cubetti accompagnata da una tazza di tè. 

Pudina tal-Hobz – Torta di pane Maltese

500g di pane bianco avanzato
250ml di latte 
3 uova  
100g di uva sultanina 
100g di nocciole tritate grossolane
3 cucchiai di cacao in polvere 
3 cucchiai di zucchero di canna
1 cucchiaino di mixed spice
100g di cioccolato fondente a scaglie 
50g di burro 
la scorza di un limone grattugiato
il succo e la scorza grattugiata di un’arancia 
50g di farina di cocco
50g di scorza d’arancia candita
1 bicchierino di rum (facoltativo)

La sera prima mettete il pane spezzettato ammollo nel latte e nel rum.
Il giorno dopo, prescaldate il forno a 180°.
Strizzate il pane con le mani, spremendo quanto più liquido possibile. 
In una ciotola capiente adagiate il pane strizzato e poi unite tutti gli altri ingredienti, infine unite le uova sbattute e amalgamate il tutto con un cucchiaio di legno. Foderate una tortiera da forno con della cartaforno e versateci dentro il composto. Livellate e infornate a 180° per circa 30 minuti, fate sempre la prova stecchino, deve uscire pulito. Sfornate a fate riposare per 15 minuti circa, sempre nella teglia. 

 

Con questa ricetta partecipo al contest di Cooking Kuki

Ciao
Terry

Portafoglio Imbottito per il Recipe-tionist di Gennaio


Ed ecco un altro piatto preso dal ricettario di  Pates et pattes

per il Recipe-tionist di Gennaio

Per quattro persone ci vogliono:

4 fettine di vitello
4 sottilette , io ho usato formaggio Edamer a fette
4 fette di  prosciutto cotto
olio d’oliva


Stendete le fettine di carne e su ogni fetta  mettete una fetta di prosciutto e una fetta di formaggio. Chiudete a meta e fermate con uno stuzzica denti.
Fate cuocere in una padella anti aderente con poco olio per 5 minuti, girando il “portafoglio” durante la cottura, aggiustate di sale e servite!

Alle mie bimbe è piaciuto tantissimo mangiare questo piatto e sono davvero contenta di aver scelto una cosa semplice ma di buon gusto!

Ciao
Terry

Risotto agli spinaci Per il Recipe-tionist di Gennaio

Eccomi, anche questo mese contentissima di partecipare al  The Recipe-tionist di Gennaio.

Questa volta il blog ad ospitare tutte noi e quello di Helga Pates a pettes, alla quale devo fare tantissimi complimenti perché da lei si trovano tante ricette buone e sfiziose

La mia scelta è caduta su questo piatto anche perché il riso io lo amo in tutti i modi!

Ingredienti per 2 persone:

1 bicchiere e mezzo di riso carnaroli
mezzo bicchiere di vino bianco secco
500ml di brodo vegetale io ho usato il dado
1 cipolla bianca piccola
100 g di spinaci
2 cucchiai di olio di oliva
un noce  di burro
20 g de parmigiano grattugiato
sale

Fate bollire in  acqua  salata per 5 minuti gli spinaci puliti e lavati.
Scolate e fate raffreddare  e dopo tritateli.
Pelate e affettate sottilmente la cipolla.
Affettate finemente la cipolla e fatela dorare in una pentola con l’olio mescolando con un cucchiaio di legno.
Aggiungete il riso, fate tostare qualche minuto e aggiungete gli spinaci, mescolate bene il tutto. Aggiungete il vino bianco e fate evaporare a fuoco vivace. Aggiungete un mestolo di brodo, fatelo assorbire, e man’mano aggiunge tene un altro fino alla fine della cottura del riso.Quando il riso e cotto
aggiungete il parmigiano grattugiato e la noce di burro. Mescolate bene.
Coprite e lasciate riposare per un minuto fuori dal fuoco.

Io ho servito questo riso con tante  scaglie di parmigiano  e il risultato è stato ottimo!

Buon Pomeriggio

Terry

Treccia ripiena di panbrioche

Dopo una lunga attesa, nella mia cucina  è arrivato il bimby!!

Per la pastabrioche:
  550 g farina Molino chiavazza 250 g latte
50 g olio evo
un cucchiaino di zucchero
10 g sale
1 cubetto di lievito
1 uovo
1 tuorlo x spennellare
Per il ripieno:
scamorza affumicata
Prosciutto cotto
Nel boccale riscaldate il latte 30sec, 37°, vel. 1. Unire l’olio, zucchero, uovo e lievito  5 sec, vel. 2. Aggiungete la farina e il sale 3 min,velocita spiga. 
Deve risultare un’impasto morbido,
ma se appiccicoso unite ancora 1 cucchiaio di farina. 
Coprite e lasciare in lievitazione per 1 ora. 
Intanto tritate il prosciutto 5 sec. vel. 5 e il formaggio 5 sec. vel. 7 e mescolarli assieme.
Quando l’impasto è raddoppiato smontarlo e stenderlo col matterello, formate un rettangolo che poi dividete in tre parti uguali. Stendete il ripieno sulla pasta,
e chiudete formando un cilindro.
Una volta che i tre cilindri sono fatti, formate la treccia
Lasciate lievitare ancora per 30 min.
A questo punto spennellate a  con l’uovo sbattuto e infornare in  forno caldo a 200° per circa 30 min.
Ciao 
Terry